Radio Bruno è musica, TV e informazione. Ascolta la nostra radio, segui i nostri programmi, scopri la playlist, gioca e resta aggiornato sulle nostre news!

.

SICURA

SETTIMANA PER LA SICUREZZA IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE

sicuraOGNI ANNO NEL MONDO CIRCA 230 MILIONI DI PAZIENTI VENGONO SOTTOPOSTI A INTERVENTI CHIRURGICI.
GLI ANESTESISTI-RIANIMATORI ITALIANI SONO IN PRIMA LINEA PER PREVENIRE LE COMPLICANZE.

La prima edizione della Campagna SICURA ha evidenziato che la cittadinanza è cosciente del ruolo dell’anestesista rianimatore. L’80% della popolazione ritiene sicura l’anestesia; il 15 % la ritiene abbastanza sicura mentre l’82% sa chi è l’anestesista rianimatore e in cosa consiste il suo lavoro.
Grazie a strumenti quali la checklist per la sicurezza in sala operatoria gli anestesisti hanno contribuito in modo determinante a ridurre il numero delle complicanze che sono scese dall’ 11% all’8%.
Nel 2010 tutte le Società scientiche europee hanno sottoscritto la dichiarazione di Helsinki sulla sicurezza del paziente in anestesia. Questa dichiarazione è stata sottoscritta anche dagli anestesisti italiani.
Con l’anestesista-rianimatore puoi stare sereno: è la tua cintura disicurezza! Tienila allacciata, dati di lui!


RACCOMANDAZIONI PER LA SICUREZZA

Sono 10 le raccomandazioni principali da attuare per i percorsi sicuri in sala operatoria e in terapia intensiva:

  • Usare un linguaggio comprensibile
  • Prevenire eventi avversi intra e postoperatori (checklist)
  • Lavarsi bene le mani
  • Prevenire le infezioni (adottando i protocolli)
  • Prevenire le trombosi venose
  • Evitare trasfusioni inutili
  • Evitare esami preoperatori inutili nei pazienti a basso rischio
  • Evitare esami giornalieri nei pazienti in Terapia Intensiva senza indicazione clinica
  • Favorire la relazione tra paziente, medico e famiglia
  • Evitare cure sproporzionate

L’ANESTESIA IN 10 DOMANDE

POSSO MANGIARE PRIMA DELL’OPERAZIONE?
No, non puoi mangiare durante le 6 ore che precedono l’anestesia, anche se si tratta di un’anestesia loco-regionale.
POSSO BERE PRIMA DELL’OPERAZIONE?
Tra le 6 e le 2 h prima dell’anestesia potrai bere liquidi chiari zuccherati, non latte o succhi di frutta con polpa.
Non si può bere nelle 2 h precedenti l’operazione, anche se in anestesia regionale.
IO SONO UN MALATO CARDIOPATICO: POSSO ESSERE ADDORMENTATO?
Sì. Il Tuo medico anestesista valuterà la gravità della malattia e deciderà con te cosa fare in base a tipo e complessità dell’intervento.
L’ANESTESISTA CHE MI ADDORMENTERÀ È UN MEDICO?
Si, è un medico anestesista-rianimatore
POSSO ESSERE ACCOMPAGNATO DA UN PARENTE O DA UN AMICO ALLA VISITA PREOPERATORIA?
Sì. Il familiare potrà aiutarti a porre domande all’anestesista.
CHE DIFFERENZA C’È FRA IL SONNO E L’ANESTESIA GENERALE?
Con l’anestesia vengono controllate e abolite le risposte “riesse” a tutti i tipi di stimoli per rendere meno traumatico l’intervento chirurgico.
BISOGNA INTERROMPERE L’ASSUNZIONE DI FARMACI PRIMA DI UN’ANESTESIA?
Dipende: è importante far saper all’anestesista la lista dei farmaci che assumi.
COSA È IMPORTANTE FAR SAPERE ALL’ANESTESISTA DURANTE LA VISITA PREOPERATORIA?
Informazioni su allergie, complicazioni che si sono vericate nel corso di interventi precedenti, altre malattie in atto.
DOV’È L’ANESTESISTA DURANTE UN INTERVENTO CHIRURGICO?
L’anestesista si trova sempre vicino al malato. Controlla in ogni momento il battito cardiaco, la pressione e la respirazione.
L’ANESTESIA È SICURA?
Nessuna attività umana è priva di rischi, tuttavia, grazie a nuovi farmaci e a tecniche di monitoraggio l’anestesia è una delle pratiche più sicure.

 

PER SAPERNE DI PIÙ
www.siaarti.it, sicura.siaarti.it
segreteria@siaarti.it, ufficiostampa@siaarti.it


Mappa non disponibile

Data e Orario
28/02/2015 - 07/03/2015
Tutto il giorno


Tag evento


Prossimo evento di Bologna:

logo-si-sposa
Sì Sposa - stagione 2017-2018
-
07/10/2017 - 28/01/2018