Radio Bruno è musica, TV e informazione. Ascolta la nostra radio, segui i nostri programmi, scopri la playlist, gioca e resta aggiornato sulle nostre news!

.

Istituire il servizio civile obbligatorio per i ragazzi e le ragazze?


simbolo_unsc

Brunomattina del 15 maggio, con Clarissa Martinelli e Antonio Valli

Istituire il servizio civile obbligatorio per i ragazzi e le ragazze? Un’idea che piace. Ne ha parlato al raduno degli Alpini Roberta Pinotti, Ministro della Difesa, ipotizzando per i giovani ruoli nella Protezione Civile piuttosto che nella sicurezza. Un tempo era la leva obbligatoria, oggi obsoleta perché l’esercito richiede professionisti, ma si è disperso così anche il patrimonio offerto da chi sceglieva il servizio civile e si potrebbe valutare di ripristinarlo stabilendo tempi e modi. Tante le testimonianze oggi a Brunomattina dove gli ascoltatori si sono detti tutti più che favorevoli all’iniziativa della quale beneficerebbe la società, ma, in primis, farebbe bene agli stessi ragazzi.

“Durante il servizio civile seguivo due bimbi down alle materne – ha raccontato Francesco -; ho imparato molte cose e abbattuto molti pregiudizi”. Dello stesso avviso Luca: “Mi avevano mandato in una casa famiglia con 7 bimbi minori figli di persone in carcere o di tossicodipendenti che non potevano occuparsene – spiega -; ho imparato a fare di tutto, dal cambiare il pannolino ai neonati a rifare i letti, ma li aiutavo anche a fare i compiti e soprattutto li ascoltavo. Oggi ho tre figli e da quella esperienza credo di avere imparato anche ad essere un padre migliore”. C’è chi ne fa una questione anche di opportunità e contatti: “Quando non si studia più e non si ha ancora un lavoro serve mettersi alla prova – scrive Rita -; io dal volontariato ho trovato anche opportunità di lavoro, da cosa nasce cosa. Non fare nulla resta la cosa peggiore”. All’Uno alla Volta è intervenuto Samuele, 23 anni, lamentando poco senso civico da parte dei più giovani: “Il servizio civile insegna anche il rispetto e l’educazione e oggi servono come l’acqua da bere”. Il parere critico è quello di Cristina, 26 anni: “Lavoro da precaria da 6 anni e solo per brevi periodi, guadagnando poco: mi sento in servizio civile permanente”. E voi da che parte state? E’ una idea interessante ripristinare il servizio civile obbligatorio oppure no?