Radio Bruno è musica, TV e informazione. Ascolta la nostra radio, segui i nostri programmi, scopri la playlist, gioca e resta aggiornato sulle nostre news!

.

“Macio” Melandri firma la 100° vittoria Italiana in SBK


Foto di Dario Aio

Foto di Dario Aio

La vittoria di Marco Melandri del WorldSBK, suggella una fantastica domenica al Pirelli Riviera di Rimini Round del MOTUL FIM Superbike World Championship e riporta la Ducati sul gradone più alto del podio. In circuito, a festeggiare, Chaz Davies (… ha riportato la frattura del processo trasverso della vertebra L3 ed una contusione al pollice sinistro, riportate ieri, ha seguito la gara dai box dopo aver passato la notte in ospedale in via precauzionale. Osserverà ora un periodo di riposo con l’obiettivo di tornare in pista per l’ottavo round della stagione, in programma a Laguna Seca dal 7 al 9 luglio ) e due grandi ducatisti del passato, Troy Bayliss e Troy Corser. Anche i numeri a conforto del weekend: 68.154 gli spettatori, oltre 2400 in più sul 2016. Si aggiunge la firma dell’accordo fra Santamonica e Dorna. che prevede per il Riviera di Rimini Round del WorlsSBK fino al 2020.

foto-dario-aio-7

Foto di Dario Aio

GARA 2

Dopo un sabato difficile, la “Rossa” di Borgo Panigale si è dunque riscattata in Gara 2, con un splendido trionfo di Marco Melandri. Il ravennate, scivolato ieri a poche curve dal traguardo in piena lotta per la vittoria, ha condotto una rimonta esemplare dalla decima posizione in griglia centrando il suo primo successo con la Panigale R e ventesimo in carriera nel Campionato Mondiale Superbike. Alle sue spalle sono terminati nell’ ordine i due Kawasaky Rea, che ha rafforzato la leaderseep mondiale e Sykes, poi Van Der Mark, Laverty, Savadori e de Rosa; sfortunatissimo Torres, costretto al ritiro quando già pregustava il meritato podio.

marco-melandri

Marco Melandri – Foto di Dario Aio

Al microfono di Gigi Ravaglia, il vincitore di Gara 2 Marco Melandri.

 

dalligna

Gigi Dall’Igna – Foto di Dario Aio

Al microfono di Gigi Ravaglia, l’ingegnere capo della Ducati, Gigi Dall’Igna, ideatore della moto da corsa.


STOCK1000

Nove giri bellissimi, ma inutili. La bandiera rossa ferma tutto dopo la perdita d’olio della moto di Tamburini con Michael Rinaldi davanti a Sandi e Faccani.

Si riparte con la griglia definita dalle posizioni allo stop della gara, ma tutto si decide in cinque giri. Rinaldi parte davanti, ma Sandi gli è addosso e lo passa al primo giro. Sorpasso restituito al terzo e gran battaglia alla quale partecipa anche Faccani. La moto però tradisce Sandi, Razgatlioglu arretra e sale forte Luca Vitali, alla caccia di Scheib che è terzo. All’ultimo giro c’è l’attacco decisivo del ravennate Marco Faccani che con un super sorpasso infila Rinaldi e vince una gara mozzafiato. Scheib resiste sul podio.

1° Marco Faccani (BMW S1000R) a 3.076 – 2° Michael Ruben Rinaldi (Ducati Panigale R) a 0.362 – 3° Maximilian Scheib (Aprilia RSV4 RF) a 0.812

Quattro Italiani nella top ten mondiale: 90 punti Rinaldi, 89 Razgatlioglu, 67 Marino, 56 Tamburini e 52 Faccani.

Al microfono di Gigi Ravaglia il vincitore della Superstock1000 Marco Faccani

Genesio Bevilacqua - Foto di Dario Aio

Genesio Bevilacqua – Foto di Dario Aio

Al microfono di Gigi Ravaglia, Genesio Bevilacqua, team manager e “patron” del Team Althea


GARA 1

Le corse in moto finiscono quando sventola la bandiera a scacchi: vietata ai deboli di cuore gara 1. Nell’ ultimo giro è scivolato Marco Melandri, accodato al duo di testa e alla penultima curva del Carro, è andato per le terre Ciaz Davies, al comando, investito da Jonathan Rea, bravo e fortunato a risalire in moto e terminare terzo, alle spalle di Alex Lowes e Tom Sikes, incredulo vincitore. Al microfono di Gigi Ravaglia Alex Lowes, Davide Tardozzi team Manager Ducati e Andrea Dovizioso, reduce dal doppio successo in MotoGP.

Andrea Dovizioso - Foto di Dario Aio

Andrea Dovizioso – Foto di Dario Aio

Al microfono di Gigi Ravaglia, Andrea Dovizioso, reduce dal doppio successo in MotoGP.

Al microfono di Gigi Ravaglia, Davide Tardozzi, team Manager Ducati.

 

Foto di Dario Aio

Foto di Dario Aio

Foto di Dario Aio

Foto di Dario Aio