Clarissa Martinelli

Compleanno:14 febbraio

È bello: ridere

È brutto: la superficialità

La qualità che vorrei: maggiore diplomazia. A volte salto le perifrasi.

La qualità nascosta:cucino decentemente (ma odio il formaggio, non lo tocco nemmeno), mi piace invitare gli amici-cavia.

Se avessi la bacchetta magica mi trasformerei in:Wonder Woman

Il disco:Rem, Queen, Coldplay, Pearl Jam, U2, Verve, Vasco Rossi, Muse, Samuele Bersani, Stadio

Il film:Le invasioni barbariche, Pomodori verdi fritti, Mariti e mogli, L'era glaciale 1 e 2, Crash, contatto finale, American Beauty, il primo Woody Allen, America History X.

Il libro: La versione di Barney (Richler), Candide (Voltaire), Non ti muovere (Mazzantini), L'insostenibile leggerezza dell'essere (Kundera), Un altro giro in giostra (Terzani), La sintesi del cretino (Fruttero e Lucentini), Il ribelle (Massimo Fini), L'illusione di Dio (R.Dawkins), La città della gioia (D.Lapierre), L'eleganza del riccio (Barbery). Osho e Gibran.

Il mio uomo dev'essere:"rock'n'roll con classe".

In diretta dal lunedì al venerdì dalle 11 con BRUNOMATTINA insieme a Roberto Trapani. Giornalista e responsabile dei contenuti del programma. Clarissa gestisce anche i contatti tra la radio e le case discografiche, le ospitate e le interviste degli artisti e si occupa dei cast del Radio Bruno Estate. Potete trovarla anche su Twitter @claritwit e su Facebook nelle pagine Clarissa Martinelli e Brunomattina.

Mi piacciono i miei due gatti, Daniele che arriva con la moto, i miei Amici. Mi piacciono mia madre nel suo giardino, mio padre sulla sua bici da corsa, i papaveri, i girasoli, le case bianche sul mare, fare domande, cercare risposte. Mi piace cucinare, mangiare, ridere di gusto nuotare tra i pesci e i coralli, guardare la campagna dalla bicicletta. Mi piace prendere l'aereo e ritrovarmi altrove quanto mi piace ritornare e aprire la porta di casa . Mi piace la voce di Eddie Vedder, ma anche l'emilianità del vecchio Vasco, l'energia di Jovanotti, le malinconie dei Rem e dei Radiohead, l'ispirazione dei Doors e dei Pink Floyd. Mi piacciono i vini trentini, ma non disdegno un buon lambrusco. Di Woody Allen mi sono piaciuti molti film, di Nick Hornby e Milan Kundera mi sono piaciuti molti libri, vorrei aver scritto La Versione di Barney e ho alcuni film nel cuore, Crash Contatto Finale, American Beauty, V per Vendetta. Mi piace scrivere, leggere, confrontarmi, condividere, qualche serie Tv come Grey's Anatomy e I Griffin. Mi piacciono Facebook e Twitter, sono uno strumento quotidiano per commentare il mondo e non temo le mie opinioni. Mi piace chi trasforma i drammi in commedie, chi si entusiasma e cerca qualcosa tra le nuvole e le stelle. Mi piace camminare a piedi nudi sull'erba, le querce, i ruscelli tra le rocce, osservare i rapaci come mi ha insegnato Massi. Mi piace la radio, farla, viverla, ideare i contenuti, svilupparli, espormi e l'affetto di chi ascolta che arriva come un'onda calda. Mi piace ogni mattina documentarmi sull'attualità, cercare interlocutori, preparare i temi del giorno e mi piace parlarne dalle 11 alle 13, in diretta, quando con Roberto Trapani conduco Brunomattina. Mi piace organizzare spettacoli musicali, mi piace vedere tanta gente che arriva ai Radio Bruno Estate e sorride, canta, balla e alza le mani al cielo. Mi piace scrivere e preparare le mie rubriche settimanali sul Resto del Carlino e sul Tempo ricordando l'adolescenza in cui volevo "fare la giornalista".
Mi piace aver fatto tante esperienze, conosciuto persone straordinarie, intervistato personaggi, visitato luoghi nel mondo. Non mi piacciono le persone noiose, la retorica inconcludente, i furbi subdoli contenti di esserlo, gli opportunisti, quelli che si descrivono come troppo buoni e quelli che mi chiamano "tesoro" senza conoscermi. Non so se ho imparato dagli errori, alcuni ho smesso di farli, ma ce ne sono sempre di nuovi. So che mi alzo al mattino e sorrido.