LUCA VERBENI

Compelanno: 29 Novembre

E’ bello: aiutare il prossimo

E’ brutto: la superficialità, l’arroganza, l’ignoranza.

Disco Preferito: “Imagine” John Lennon – “Fantasy “ EWF

Libro Preferito: “Il Gabbiano Jonathan Livingston” R. Bach

Il fim Preferito: I Love Radio Rock – I ponti di Madison County – L’attimo Fuggente.

La qualità che vorrei: Avere più diplomazia e in certe situazioni essere meno altruista.

La qualià nascosta: Il sesto senso

Se avessi la bacchetta magica mi trasformerei: Diabolik

Tra le cose bello che ho fatto: Nel 2006 ho scritto un libro con la collaborazione di Renzo Arbore “Dj Un Lupo solitario nel cuore dei giovani”

La mia donna deve essere: Semplice, presente e paziente.

Mi è sempre piaciuta la musica, credo di essere nato con la melodia dentro. Ho cominciato ad amare la musica alla tenera età di 5 anni, mi divertivo a dar ritmo, tempo ed armonia alle pentole di mia madre. Quando ero ragazzo, ero incantato dalla verve di certi disc jockey. Trovavo magico l’idea che qualcuno avesse sulla punta delle dita tanti dischi. La radio fin da allora è stata la mia prima grande passione, mi ha coinvolto a 360° gradi. Ascoltavo la “Hit Parade” di Lelio Luttazzi, “Alto Gradimento del mio amico Renzo Arbore, e i miei primi miti: i leggendari dj’s (e oggi cari amici) Awanagana, Federico L’Olandese Volante e Foxy John.

Ho sempre voluto come si suol dire fare la radio. Oltre ad aver realizzato un sogno, la radio è una vitale necessità. Ho iniziato la mia carriera quando le radio private emettevano i loro primi vagiti e si chiamavano ancora “radio libere”.

Ho lavorato in diverse emittenti, dalla Lombardia all’Emilia.

Dalla bacheca dei ricordi, il 1988 è l’anno della grande soddisfazione, vengo selezionato per partecipare al concorso per Dj “Vota la Voce” in onda su Rai 3 organizzato dal papà dei disc jockey Renzo Arbore con il quale nel 2006 ho scritto il libro “Dj Un Lupo Solitario Nel cuore dei Giovani”. Nello stesso anno mi trasferisco per alcuni mesi nell’Isola di Malta dove lavoravo come Dj nella più importante discoteca dell’Isola, insieme a Maurizio Di Maggio, considerato una delle più belle voci della radiofonia italiana.

La voglia di non fermarsi di creare situazioni stimolanti, mi hanno spinto ad entrare nel mondo spettacolo. Dal 2000 ho creato Media Spettacoli dove mi occupo di eventi e spettacoli.