Home Music News 2019, il ritorno dei Backstreet Boys

2019, il ritorno dei Backstreet Boys

In effetti il 2019 sembra, sulla carta, essere un anno determinante per i “ritorni”, tra questi anche il più volte annunciato delle Spice Girls.

Per quello dei Backstreet Boys invece non abbiamo bisogno di condizionali, lavoriamo al presente, sul già fatto, perché loro, ci sono, hanno già prodotto e hanno un tour mondiale già programmato.

E saranno al gran completo, come al contrario non accadrà alle Spice, orfane di Victoria Beckham che sembra non aver nessuna intenzione di rimettersi in moto, almeno sotto l’aspetto musicale. Quindi chi aveva amato la boy band più celebre ai tempi della loro formazione che risale a fine anni ’90 rivedrà tutti insieme Nick Carte, Howie Dorough, Brian Littrell, AJ McLean e Kevin Richardson l’unico che è uscito dal gruppo per un percorso come solista tra il 2006 e il 2012.

E bisogna ammettere, hanno mantenuto lo stesso appeal dei tempi d’oro, lo stesso impasto musicale e fisico, quella coesione che li aveva trasformati, a detta di tutti, come la più grande e iconica boyband di tutti i tempi.

Il 25 gennaio scorso sono usciti col nuovo album “DNA” a cui seguirà il “DNA World Tour” che partirà l’11 maggio prossimo con una tappa in Italia il 15 maggio al Mediolanum Forum di Milano.

Il nostro gruppo si è formato 26 anni fa – ha raccontato in un intervista Howie D – e abbiamo passato tanti alti e bassi durante la nostra carriera. Ma dalle nostre singole esperienze abbiamo capito che la cosa più importante era fare ciò che fosse meglio per il gruppo”. Anche Kevin Richardson ha voluto sottolineare un aspetto del loro nuovo lavoro “Queste canzoni sono un’ottima rappresentazione di noi stessi come individui e come parte del gruppo. È il nostro DNA. Siamo davvero orgogliosi di questo progetto”.

Nel frattempo dal maggio 2018 i Backstreet Boys stanno raccogliendo consensi col singolo “Don’t go Breaking my Heart


Ma ad anticipare l’uscita di “DNA” ci sono anche altri estratti come “No Place”, “Breathe” e “Chances”.

E’ giusto ora, soprattutto per i giovanissimi che forse non hanno memoria della band statunitense, ripercorrere seppur brevemente la loro storia. Tra l’altro, leggendo pagine e pagine biografiche ho scoperto che in effetti, una vera e totale assenza dalle scene non c’è stata mai. La band si è formata nel ’93, ma il successo fragoroso è arrivato nel ’99 con l’album “Millennium” e subito dopo nel 2000 con “Black & Blue”.

Ecco da ‘Millennium’


Terzo album nel 2005. Nel 2006 Kevin lascia il gruppo per rientrare nel 2012 cosicché nel 2013, di nuovo tutti insieme  escono con il loro primo album indipendente “In a World Like This”. A gennaio del 2015 pubblicano invece il loro film documentario “Backstreet Boys: Show ‘Em What You’re Made of” e a maggio dello scorso anno per festeggiare i loro 25 anni di attività sono tornati col singolo di cui..sopra.

Tra i tanti riconoscimenti e premi, nel corso della loro carriera, hanno ottenuto 8 nomination ai Grammy Awards e il 22 aprile 2013 sono stati celebrati con la stella sulla Hollywood Walk of Fame

Patrizia Santini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here