Home Magazine Giorni di vinile 30 Luglio 2006: la classifica dei “10 migliori album gay”

30 Luglio 2006: la classifica dei “10 migliori album gay”

A poco più di un mese dalla data originaria della prima sfilata dell’orgoglio gay, per tutti il ‘Gay Pride’, nel 2006, quindi 37 anni dopo, la rivista britannica ‘Attitude’ ha pubblicato una top ten degli album più graditi all’emisfero gay.

Quindi dopo le varie icone, ora tocca alla musica. Diciamo che di certo non è una novità, forse lo è stato compilare una classifica nella quale compaiono, oltre ad artisti pubblicamente dichiaratisi gay, anche molti altri interpreti non necessariamente ‘queer’, termine che ritorna spesso e che significherebbe ‘eccentrici’.

Al primo posto troviamo Scissor Sisters del gruppo gruppo musicale omonimo, attivo sulla scena pop rock/dance statunitense.

Secondo posto per “Arrival” degli Abba. E’ il quarto album del gruppo svedese ABBA, uscito in tutto il mondo nell’ottobre del 1976.

Il terzo gradino della classifica è tutto per “Vauxhall e I” del ’94 di Morrissey, la cui sessualità è da sempre oggetto di dibattito pubblico avendo lo stesso artista più volte rilasciato dichiarazioni contrastanti. Si può dire che non ha mai esplicitamente dichiarato il suo orientamento sessuale.

Quarto posto per “Light Years” di Kylie Minogue uscito nel 2000. Era il settimo album per l’interprete australiana. Al quinto posto troviamo l’indimenticabile George Michael con il suo “Older” suo terzo album pubblicato nel ’96. Grande il successo tanto da essere stato candidato ai Brit Award per il miglior album britannico. George Michael a differenza di Morrisey ha dichiarato parecchi anni fa il suo orientamento sessuale come il frontman dei Frankie Goes to Hollywood che guadagna la posizione col suo “Welcome To The Pleasuredome” album d’esordio della band uscito nel ’84.

A scendere troviamo al settimo posto  “Erotica” (del ’92) di Madonna, personaggio camaleontico tra i migliori che il panorama musicale internazionale sia riuscito a regalarci nel tempo. Ottavo posto per “I Am a Bird Now” (2005) Antony and the Johnsons. Ecco un esempio in cui probabilmente se uso il termine ‘queer’ potrei non sbagliare. Eccentrica l’immagine del gruppo, come lo è anche quella degli ‘Scissor Sisters’ che hanno aperto la classifica.

posto alle ‘Bad Girls” di Donna Summer, uscito nel ’79 e grande hit dell’allora disco music. Chiude la classifica ed effettivamente non poteva mancare un altro grande istrione, David Bowie con “L’uomo che vendette il mondo”

Di certo ogni album avrà un significato preciso per essere in questa classifica, forse per il suo interprete, forse per i testi dell’album, per i temi trattati e certamente anche per la buona musica. Gli album scelti sono davvero ottimi.

Vorrei chiudere come ho aperto, ricordando il primo Gay Pride della storia. Si svolse il 28 giugno 1969 negli Stati Uniti, in diverse città tra cui San Francisco e New York. La manifestazione è nata per ricordare i moti di Stonewall a New York in una data simbolica di inizio del movimento di liberazione sessuale.

 

Patrizia Santini

“Laura” è il primo singolo estratto dall’album d’esordio “Scissor Sisters”