Home Music News Ariana Grande, dopo Manchester, soffre di stress post traumatico

Ariana Grande, dopo Manchester, soffre di stress post traumatico

Vogue UK dedica la copertina ad Ariana Grande, che si racconta a un anno dalla tragedia di Manchester, attentato che nel maggio 2017 fece 23 morti e 250 feriti al termine di un suo concerto.

A pochi mesi dall’uscita del nuovo album “Sweetener”, la cantante racconta lo shock e il dolore per la strage, ma anche sintomi di una vera e propria sindrome da disordine post traumatico. “Non credo che potrò mai parlare di ciò che è accaduto senza piangere”, ha confessato la 24enne popstar italoamericana. Ariana, che ha ottenuto la cittadinanza onoraria per le azioni solidali messe in campo dopo la strage, sostiene sia ancora “difficile parlarne perché molte famiglie hanno sofferto enormi e gravi perdite“.

Ha aggiunto che non ha voluto parlare di questo problema finora per rispetto nei confronti delle sofferenze, molto più intense, che stanno provando altre persone a causa dell’attentato. La cantante aveva mandato nei giorni scorsi un messaggio di solidarietà alla gente di Manchester, in occasione delle commemorazioni del primo anniversario della strage. “Vi penso tutti i giorni. Vi amo con tutta me stessa e vi mando tutto il calore e la luce che ho da offrire in questa giornata molto impegnativa”.

Ariana Grande ha aggiunto di aver sofferto di ansia, da sempre ma ancor più dopo gli eventi che hanno funestato il suo tour, e di aver affrontato l’argomento nei brani dell’album “Sweetener” in uscita ad agosto.