Home Magazine Buon Compleanno Vip Buon Compleanno Ermal Meta

Buon Compleanno Ermal Meta

Emozionato, allegro, dinamico, elegante, lupo spumeggiante, sei uno schianto favoloso, spettacolare, splendore vivace, spassoso, spiritoso, figo, perfetto, dolcissimo, ti bacio forte”.. così una fan, Daniela. Ma oltre lei, il cantautore può contare su un pubblico vastissimo di ‘seguaci’ molti dei quali riunitisi in fan club. Un amore che Radio Bruno ha potuto constatare dal vivo in quelle occasioni in cui il cantautore è stato ospite ai nostri microfoni o che è salito sul palco del Radio Bruno Estate

E i suoi fan sono assolutamente tra i più reattivi nel web, una volta interpellati. Tanti i messaggi e le storie che raccontano di quel legame che Ermal Meta è riuscito a intrecciare con il suo pubblico, in crescita esponenziale.

Per esempio Caterina mi ha inviato addirittura un racconto (su un lungo viaggio per poter assistere ad un concerto che fece con Anna, la sua piccola figlia) che per motivi di spazio purtroppo non potrò pubblicare tutto

Anna è piccola ma sveglia. Stamani siamo partite alle 7.30, abbiamo preso due treni e un taxi fino all’Estragon, lì abbiamo aspettato al freddo per ben tre ore che aprissero i cancelli, compresse fra circa duemila fan, caricatissime, ma alla fine siamo riuscite ad arrivare quasi sotto il palco e abbiamo cantato, pianto e riso. Quei momenti ce li ho ancora sulla pelle, le foto con le ragazze conosciute alle transenne, un panino sedute per terra aspettando l’inizio, lui che quando canta ti guarda negli occhi, pare incredibile anche chi è lontanissimo tra il pubblico sente il suo sguardo addosso, e la musica, voce e chitarra, tutto il repertorio in acustica. Anna che urla “mamma è bravissimo”, noi con le braccia alzate, a ritmo, anch’io che pensavo mi sarei sentita fuori luogo; però ce n’erano tante mamme come me, che pensavano si sarebbero sentite fuori luogo, invece eravamo tutte lì a cantare, piangere, ridere

Oppure questa brevissima

Mi scuso per il mio italiano, io vivo in Germania e grazie a Ermal Meta mio figlio di 5 anni sta imparando l’italiano e sa cantare tutte le canzoni di Ermal a memoria

Ma c’è anche questo aneddoto, anonima l’autrice, così mi ha chiesto di fare e rispetto la scelta

Ermal lo conoscevo dalla fame di Camilla, poi l’ho ritrovato nel 2016 a Sanremo giovani. Ero con il mio ragazzo e tifavamo per lui. Poi a maggio è successo l’impensabile. É andato via all’improvviso e il mondo mi è crollato addosso. Non riuscivo più ad ascoltare musica, fino a quando accendo la radio e passa a parte te, ero riuscita a sentirla tutta tra le lacrime perché è stata una canzone che sembrava scritta per noi in quel momento.

E da allora, lo amato alla follia. È stato come un’ancora di salvezza, non so quando lo ascolto mi mette pace e tranquillità e fa sentire il mio amore ancora più vicino a me, con la sua musica. Spero un giorno di poterglielo raccontare di persona. Sarebbe un sogno

Barbara invece firma questo pensiero

Difficile spiegare quello che proviamo noi LUPI (il fan club tra i più corposi) quando Ermal canta. Perché potrebbe sembrare fanatismo…ma è una vera e propria simbiosi musicale fra lui e noi. Ci ha passato le emozioni che lui prova nelle sue canzoni… Ci fa stare bene… Ad un instore gli ho detto che lui mi aiuta nella quotidianità… E lui mi ha risposto che ci aiutiamo da soli. In realtà lui ci aiuta ad aiutarci.. Tutti i giorni… E credo che questo sia proprio perché la bellezza della sua anima si “respira”.. Ce la passa a livello epidermico, ci entra nella mente, corpo.. Nel cuore. Gli vogliamo un mondo di bene e lui, grato per quello che ha, ne vuole a noi. Ma è amore reale, tangibile. Io ho 50 anni. Mai capitato con altri artisti. Mai”

E’ arrivato il momento di festeggiare quello che in Italia attualmente è considerato l’autore più qualificato, ricordando che oggi, 20 aprile, di anni ne compie 39

E se lui lo scorso anno aveva deciso di festeggiare il suo compleanno in una maniera, per lui inedita, in concerto (al Forum di Assago) quest’anno, come ben sappiamo, le cose andranno un po’ diversamente in tempo di Covid19.

Fortunatamente non aveva previsto concerti quest’anno, altrimenti avrebbe subito la sorte di tanti suoi colleghi costretti a cancellare date su date, se non tour interi come fatto da Giusy Ferreri.

Infatti proprio a fine 2019 ha comunicato ufficialmente le sette date di un tour che si svilupperà tutto nell’arco della primavera 2021. Come è ormai abitudine per gli artisti, la piattaforma scelta è stata quella dei social. Questo il suo post

Ciao amici, l’attesa è finita. Non vedevo l’ora di dirvelo. Lo so di essere in largo anticipo, ma sarei scoppiato se me lo fossi tenuto per me ancora un po’ quindi ho pensato che il 12.12 alle 12.00 fosse semplicemente il momento X. Sarà il mio primo tour nei palazzetti e provo un mix di emozioni che non sono in grado di spiegare a parole. Lo farò in musica, come sempre.”

E questo il calendario

3 marzo – PalaInvent – JESOLO (Ve)

5 marzo – Mediolanum Forum – ASSAGO (Mi)

8 marzo – Palaflorio – BARI

13 marzo – Pala Alpitour – TORINO

16 marzo – Nelson Mandela Forum – FIRENZE

20 marzo – Palazzo dello Sport – ROMA

22 marzo – Unipol Arena – Casalecchio di Reno (Bo).

Ed ora torniamo sulle sue tracce:

Di origini albanesi ha raggiunto l’Italia insieme al fratello, alla sorella e alla mamma a bordo di un traghetto, più di 20 anni, fuggendo da quello che lui stesso ha definito un padre violento e col quale ha interrotto ogni rapporto. Ma è proprio pensato per lui il singolo che Ermal ha pubblicato nell’ottobre del 2014 dal titolo “Lettera a mio padre” in cui descrive con estrema durezza la figura del padre che ha segnato così fortemente la sua crescita.

Ermal Meta è stato nostro ospite, graditissimo e attesissimo, il 3 marzo 2018 e in quell’occasione, una volta ancora, è emersa la sua forte empatia verso il pubblico che di rimando gli regala un grande affetto e infiniti attestati di stima.

Una biografia, la sua, che seppur povera di elementi che raccontano la vita personale del cantautore, è ricca invece invece, sotto l’aspetto puramente professionale, di un’intensa ed eccellente attività autorale legata ai più grandi nomi del panorama musicale italiano, soddisfazioni e riconoscimenti dall’inizio della sua carriera che prende l’avvio nel 2006 con il gruppo Ameba 4. Ma l’anno dopo, nel 2007 fonda sempre a Bari, città in cui si stabilisce dopo la fuga dall’Albania, il gruppo ‘La Fame di Camilla’. Anche con entrambe le formazioni il nostro festeggiato è riuscito ad ottenere ottimi riscontri e partecipazioni a manifestazioni di rilievo come il Festival di Sanremo, sempre nella sezione Giovani.

Ma è solo di recente, nel 2016 che spicca il volo da protagonista assoluto, scrivendo e interpretando le sue canzoni. Da allora ha pubblicato da solista tre album. L’ultimo di questi “Non abbiamo armi” contiene il brano omonimo vincitore del Festival di Sanremo nel 2018, presentato in coppia con Fabrizio Moro. Vittoria che li ha automaticamente proiettati all’Eurovision Song Contest che si è svolto in Portogallo, a Lisbona e da dove hanno regalato al pubblico un bel 5° posto.

Delicatezza, profondità d’animo e di pensiero, fierezza, intensità, tante le qualità che il suo pubblico numerosissimo ama di lui. A questo proposito suggerisco l’ascolto (o il video ascolto) di questa chicca “Piccola Anima” ft. Elisa

Proprio a proposito di delicatezza, profondità, interiorità, intimità direi anche, Ermal quest’anno ha voluto stupire il suo pubblico con un tour tutto giocato sulle ‘corde’ sonore diverse, su atmosfere diverse, quelle che solo un teatro ti permette di dare e ricevere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie Milano. Splendido. #tourneiteatri @gnuquartet

Un post condiviso da Ermal Meta (@ermalmetamusic) in data:

Proprio per questo il 2 febbraio dello scorso anno, al Teatro degli Arcimboldi di Milano, ha varato un viaggio attraverso i più bei teatri italiani che si è concluso il 24 marzo al Teatro Colosseo di Torino. Insieme a lui sul Palco gli GnuQuartet che tanto hanno regalato alle musiche di Ermal Meta e alle sue atmosfere. E’ lo stesso Ermal che ha spiegato il valore di questa band e le motivazioni che l’hanno portato a sceglierla: “A me interessava fare un percorso sonoro che avesse un’identità precisa e volevo farlo in teatro. Quando ho visto loro dal vivo ho detto: voglio loro.. Sono un quartetto che suina da band”

4 Aprile

Pubblicato da Ermal Meta su Lunedì 25 marzo 2019

Una scaletta musicale che è riuscita a soddisfare ogni tipologia di pubblico, anche quello che ancora ricorda gli albori della sua carriera, quando Ermal, prima di intraprendere la carriera solista eseguiva con la band “La Fame di Camilla”.

Ma torniamo un po’ più indietro nel tempo e gustiamoci questo video clip in cui un giovanissimo Ermal era il leader della band su citata

Inoltre lo sorso 25 gennaio dello scorso anno è stato pubblicato il DVD del concerto proprio al Forum di Assago il 29 aprile 2018

Ed è da questo cofanetto che è stato estratto il nuovo singolo ‘Ercole’

Chiuderei con un rimando al momento attuale, alla lotta al Covid19, e all’imperativo #iorestoacasa. Anche Ermal ha voluto imprimere la sua firma

Patrizia Santini

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ero su una ruota panoramica a Montreal. Il panorama era bellissimo, il sole che tramontava e una luce calda avvolgeva tutta la città. Guardavo di fronte a me e vedevo queste lunghe braccia di ferro che ci portavano su e giù e sembravano gli arti di un gigante di ferro programmato per recare stupore, per regalare un’emozione. Così ho riscaldato il vetro freddo con il fiato e ci ho disegnato un cuore sopra. Dalla mia prospettiva sembrava che tutto quel metallo fosse un po’ meno freddo, un po’ meno “programmato”. È stata una bella illusione, o forse no. È di questo che abbiamo bisogno adesso, di amore, per gli altri, per noi stessi. #restiamoacasa affinché domani tutti possiamo respirare e sentire il rumore che fa la libertà. Disegna un cuore sul volto di uno sconosciuto, farà bene a lui e farà bene a te.

Un post condiviso da Ermal Meta (@ermalmetamusic) in data:

https://www.facebook.com/ermalmetainfo/videos/668063263763446/?v=668063263763446

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here