Home Magazine Buon Compleanno Vip Buon Compleanno Marco Mengoni

Buon Compleanno Marco Mengoni

30 anni tondi tondi oggi, 25 dicembre, per Marco Mengoni, una delle voci italiane più premiate sia in Italia che all’estero, ma vorrei partire con un racconto fatto da Nadia, la mamma di Mengoni, che nel corso di un’intervista ha voluto raccontare di un  periodo difficile che il cantante di Ronciglione, per gli amici Memolo, ha vissuto, inaspettatamente, nonostante i suoi tantissimi successi

“Marco, che aveva solo ventuno anni, si è ritrovato pieno di impegni: dopo X Factor, ha preparato Sanremo, inciso il suo primo cd ed è stato chiamato a fare tanti concerti, ospitate televisive e promozioni. Per stare dietro a tutto, ha preso una casa a Roma: con i soldi guadagnati riusciva a pagare l’affitto, le bollette, a vivere, a mangiare. Poi, con il passare del tempo e e la fine della tournèe all’improvviso, l’anno scorso, non ha avuto più nulla da fare. Il telefono ha smesso di squillare e lui, povero figlio mio, ha avuto paura […]. Ha deciso di fare un passo indietro. Dato che non aveva più i soldi per pagare l’affitto dell’appartamento a Roma, è tornato nella casa in cui è cresciuto con me e mio padre”

Era il 2011, l’anno dopo la sua strepitosa vittoria ad “X Factor” e alla miriade di importanti riconoscimenti.

“Sono uscito dall’abisso, dal buio e adesso respiro di nuovo” queste le parole dell’artista per descrivere quel periodo da cui è uscito grazie ad una telefonata. Al di là del filo Lucio Dalla che lo invitava a duettare con lui nella canzone “Meri Lui”. Fu corroborante, positiva la presenza di Dalla, un forza centripeta per lui che è riuscita a farlo riemergere. E fu lo stesso Dalla a spiegare il motivo per cui si mise in contatto con Mengoni “Questa canzone era incantabile per chiunque tranne che per lui”

In effetti se si scorre l’elenco dei premi, delle citazioni, dei riconoscimenti, e solo alcuni, che lo hanno accompagnato sino ad oggi, ci si rende conto della portata della sua vocalità e del suo carisma. Eccone alcuni che riporto testualmente

Primo artista italiano ad aver vinto il Best European Act (miglior artista europeo) agli MTV Europe Awards, premio conquistato nel 2010 e nuovamente nel 2015,  nonché il primo artista italiano della storia ad esibirsi al Billboard Film & TV Music Conference di Los Angeles (dedicato a tutti gli aspetti della musica e al suo utilizzo in televisione, cinema, pubblicità e Internet, Film e TV Music). La conferenza riunisce tutti gli aspetti dell’industria musicale nel 2013. Inoltre è il primo artista italiano finalista come Worldwide Act (l’MTV Europe Music Award al miglior artista mondiale) agli MTV Europe Music Awards 2013. Nel 2014 viene eletto Miglior cantante italiano ai Nickelodeon Kid’s Awards ( volti a premiare il meglio dell’anno nella televisione, nel cinema e nella musica, scelto dai telespettatori di Nickelodeon) 2014 di Los Angeles”. E non è tutto. Davvero un successo da stordimento.

Ma dopo quel momento buio e grazie al sostegno di Lucio Dalla Mengoni è tornato a ruggire alla grande. Cambio di team lavorativo, cambio di manager e il prodotto è stato “#Pronto a Correre”, un album profondo e accattivante, così è stato definito, quindici brani che celebravano l’amore per se stessi e per gli altri.

E nonostante la sua carriera sia giovane, sono numerosi i tasselli al suo ‘curriculum’ che racconta anche di cinema, di doppiaggio, come per esempio proprio nel gennaio del 2012, l’anno della rinascita è stato impegnato nel doppiaggio del film animato in 3D “Lorax – Il Guardiano della Foresta”. Sua è la voce del protagonista One-ler. Per questo doppiaggio non si è fatto mancare un riconoscimento. Si è aggiudicato infatti il ‘Leggio d’Oro’ come ‘Voce Rivelazione Cartoon’

E i riconoscimenti sono continuati come se piovesse (si dice così no?).  Nel febbraio 2013 per esempio durante la serata Sanremo Story si è esibito nel brano “Ciao amore, ciao” di Luigi Tenco. Ebbene, la Famiglia Tenco commentò entusiasta “Stasera, dopo 46 anni, è come se Luigi avesse vinto il Festival di Sanremo”. Di che commuoversi, considerando la storia e la profonda sensibilità dell’indimenticabile Tenco.

A proposito di Sanremo, anche in questo caso sembra che il nostro festeggiato non riesca a far altro che vincere. E’ salito su ‘quel’ palco due volte, la prima nel 2010 con “Credimi ancora” arrivando terzo e nel 2013 vincendo il Festival con “L’Essenziale”

Ma a Marco Mengoni piace stupirci e nel 2016 parte con l’intento di visitare più.. mondo possibile

Due anni e mezzo fa sono partito – ha raccontato – per un lungo viaggio per il mondo.. ho attraversato l’oceano in lungo e in largo più volte e mi sono reso conto di quanto è grande e di quante culture tocchi . Quando sono partito ero scarico e privo di energie, avevo bisogno di nuovi imput, dovevo allontanarmi dalla mia realtà e al mio ritorno è nato ‘Atlantico’, un disco della maturità nel quale ho voluto condividere le mie esperienze di viaggio, mentale e fisico, un disco in cui parlo di consapevolezza..”

E manco a dirlo è stato un exploit, disco di platino.

Ma arriviamo ai gironi nostri, recentissima la sua sentita partecipazione alla serata finale del talent che nel 2009 lo ha incoronato vincitore “X Factor” andata in onda il 13 dicembre scorso. Da standing ovation le sue esibizioni, sì perché come certo saprete oltre a presentare il suo nuovo singolo ‘Hola’ estratto proprio da “Atlantico” e duettato con Tom Walker, ha duettato anche con tutti e 4 i concorrenti della finale interpretando 4 dei suoi più cari successi, da “Io ti aspetto” con Bowland, a “L’essenziale” con Naomi, passando per “Ti ho voluto bene veramente” con Luna per arrivare a “Guerriero” con Anastasio che si è dimostrato di lì a poco essere il nuovo vincitore del talent

Che altro dire, Mille di questi Giorni Marco!

Patrizia Santini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here