Home Sport Toscana Empoli F.C. Colpo Empoli in casa del Cittadella: in gol Mancuso e Bajrami. Palo...

Colpo Empoli in casa del Cittadella: in gol Mancuso e Bajrami. Palo di La Mantia nel finale.

Servizio di Gabriele Guastella

 

CITTADELLA (4-3-1-2) – 1 Paleari; 24 Ghiringhelli, 18 Perticone, 5 Adorni, 3 Benedetti; 8 Proia (dal 42′ st 17 Rosafio), 4 Iori, 20 Gargiulo (dal 36′ st 16 Vita); 10 D’Urso (dal 14′ st 14 Luppi); 30 Stanco, 9 Diaw. A disp. 12 Maniero, 2 Mora, 7 Bussaglia, 11 Panico, 13 Rizzo, 15 Frare, 19 De Marchi, 25 Ventola. All. R. Venturato

EMPOLI (4-3-3) – 1 Brignoli; 36 Fiamozzi, 6 Romagnoli, 35 Sierralta, 29 Balkovec; 16 Frattesi, 28 Ricci (dal 25′ st 8 Stulac), 38 Henderson; 11 Bajrami, 7 Mancuso (dal 30′ st 19 La Mantia), 37 Tutino. A disp. 12 Branduani, 22 Perucchini, 4 Nikolaou, 13 Antonelli, 14 Pinna, 10 Zurkowski, 15 Fantacci, 17 Ciciretti. All. P. Marino

Arbitro: Sig. E.Abbattista di Molfetta (Schirru-Palermo | IV Uff.le Gariglio)

Marcatori: 6′ pt Mancuso (E), 38′ pt Adorni (C); 28′ st 11 Bajrami (E).

Note: Angoli Cittadella 8 Empoli 4. Ammoniti: al 16′ pt 38 Henderson (E), al 18′ pt 20 Gargiulo (C); al 48′ st 5 Adorni (C). Espulsi: -. Recupero: 3′ pt – 4’st. Spettatori: 3.500.

 

Prima trasferta per l’Empoli targato Pasquale Marino, impegnato sul difficile campo del Cittadella. L’allenatore azzurro deve fare a meno, oltre che a Moreo, anche di Maietta e Bandinelli squalificati dal giudice sportivo. Al posto di Maietta spazio a Sierralta che compone la coppia dei centrali con Romagnoli, per il resto stesso schieramento che ha battuto in casa il Crotone con ancora Bajrami sulla destra e Mancuso riferimento centrale d’attacco. Il Cittadella invece deve sopperire all’assenza per squalifica di Branca, il tecnico Venturato sceglie Proia e Gargiulo a centrocampo ai lati di Iori, mentre preferisce D’Urso al posto di Luppi nel ruolo di trequartista.

PRIMO TEMPO – Partenza importante dei padroni di casa. Al 3′ angolo per il Cittadella dopo una giocata di Benedetti con il tacco, la difesa azzurra libera con un po’ di affanno. Il tecnico Marino non è soddisfatto e lo fa capire con un paio di urlacci che si sentono distintamente dagli spalti. Al 5′ ancora Cittadella; ci prova Gargiulo da fuori, Brignoli devia in angolo. Dal secondo angolo l’Empoli capovolge velocemente la situazione, direttamente con Brignoli che innesca Bajrami, poi da Tutino a Fiamozzi, da sinistra a destra, cross di Fiamozzi e colpo di testa vincente di Mancuso a centro area che supera Paleari. L’Empoli torna a segnare in trasferta dopo 484 minuti.

Il gol sfianca un po’ il Cittadella e l’Empoli controlla senza problemi. Al 21′ però avviene un episodio chiave del match. Ricci, dopo aver subito fallo da un avversario, mette male la caviglia sinistra. Il giovane baby azzurro, uno dei più in forma del momento, prova a restare in campo ma quattro minuti dopo si accascia al suolo e chiede il cambio. Al suo posto Stulac che senza riscaldamento va in difficoltà, e al 27′ concede una punizione al Cittadella dai venti metri che calcia Benedetti con il sinistro, para sicuro Brignoli.

Al 33′ Henderson, dopo il velo di Tutino, entra in area e calcia con un colpo da biliardo, pallone che termina sul fondo di un soffio rispetto al primo palo.

Al 38′ pareggio del Cittadella: azione insistita dei padroni di casa, Stulac commette fallo da rigore nel tentativo di anticipare un avversario, l’arbitro concede il vantaggio in quanto il pallone arriva a Diaw che calcia trovando l’opposizione di un difensore avversario, poi sulla ribattuta Adorni dal limite e da posizione centrale trova un incredibile conclusione diretta all’angolino alla sinistra di Brignoli, imparabile.

Il gol galvanizza i padroni di casa, e ora la partita è apertissima; al 45′ l’Empoli potrebbe tornare in vantaggio: cross di Fiamozzi da destra, Mancuso arriva in ritardo di pochissimo, Paleari non trattiene e Tutino pronto a ribadire in rete viene anticipato di un soffio.

SECONDO TEMPO – Squadre in campo senza cambi. Dentro ai primi sessanta secondi occasione per l’Empoli con Tutino che alza sopra la traversa, mentre al 3′ il Cittadella su azione d’angolo, il sesto, con Diaw risponde calciando sul fondo. Due minuti dopo ancora Cittadella: tiro di Proia dagli undici metri e Brignoli che respinge con un grandissimo intervento.

Imperdonabile errore al 13′ del secondo tempo di Bajrami che da quattro metri e a porta vuota calcia clamorosamente sopra la traversa al termine di una veloce ripartenza.

Fiammata Empoli al 28′. Pallone recuperato da Fiamozzi, lancio millimetrico di Stulac che sorprende i centrali del Cittadella servendo Mancuso; il numero sette azzurro parte in posizione regolare e dopo una corsa di trenta metri batte a rete con Paleari che respinge. Di nuovo Mancuso che raccoglie e appoggia per Bajrami, che da posizione centrale infila sotto l’incrocio. Azzurri di nuovo in vantaggio.

Al 41′ l’Empoli sfiora il tris. Bajrami, sul cucchiaio geniale di La Mantia, impegna Paleari in angolo. Dall’angolo nasce una nuova clamorosa occasione: colpo di testa di La Mantia e pallone che si stampa sul palo. Poi la difesa del Cittadella che spazza via il pallone dalla riga di porta mandando di nuovo in angolo.

Il Cittadella più con la forza dei nervi che con idee ben precise cerca di rigettarsi in massa lasciando però ampie praterie per le ripartenze degli azzurri, che non sfruttano appieno con i vari Tutino, La Mantia e Bajrami (facendo arrabbiare un po’ anche Marino, ndr). Al termine dei quattro minuti di recupero l’Empoli può far festa: vittoria fuori casa dopo un girone intero, tre punti pesantissimi per l’Empoli che sale a quota 30 punti, allontanandosi dalla zona calda della classifica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here