Home Sport Toscana ACF Fiorentina COME CAMBIA LA VIOLA

COME CAMBIA LA VIOLA

Archiviato il ritiro di Malta, la Fiorentina è pronta a tornare in Italia per concentrarsi sulla sfida di Coppa Italia contro il Torino in programma domenica 13 gennaio alle ore 15.00.

Dall’isola del Mediterraneo sono arrivate diverse indicazioni. La prima, senza dubbio, è che Luis Muriel è pronto a non ha assolutamente dimenticato come si fa gol. Tre reti in 39 minuti nella sua prima apparizione con la maglia viola sono senza dubbio un bel biglietto da visita per la punta reduce dall’esperienza, non troppo felice, al Siviglia.

Buone indicazioni anche da chi, come Norgaard e Hancko, ha giocato poco e nulla durante il girone d’andata. Entrambi sono stati provati nell’undici titolare contro l’Hibernians (gara vinta 6-0 dai viola) e potrebbero rappresentare delle importanti novità per affrontare al meglio il girone di ritorno. 

Contro il Torino quindi possibili novità di formazione. Hancko potrebbe partire dal primo minuto sulla sinistra anche perché Biraghi non è al meglio (l’azzurro ha lasciato il campo anzitempo, ma la Fiorentina fa sapere che non è niente di grave, ndr). Norgaard in cabina di regia permette a Veretout di tornare nel suo ruolo naturale, quello di mezzala, e di esprimersi al meglio.

I maggiori dubbi sono in attacco: l’unico certo di una maglia da titolare è ovviamente Federico Chiesa, per gli altri due posti sarà battaglia fino all’ultimo minuto. Simeone, Muriel, Mirallas e Pjaca sono pronti a giocarsi un posto, con il colombiano ed il belga che, almeno da quanto è emerso dal triangolare di Malta, sono decisamente più in forma e più concentrati rispetto a Pjaca e Simeone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here