Home Sport Toscana ACF Fiorentina Commisso fa il punto sulla Fiorentina parlando ai canali ufficiali del club...

Commisso fa il punto sulla Fiorentina parlando ai canali ufficiali del club viola

Il presidente Rocco Commisso ha parlato ai canali ufficiali della Fiorentina: “Non sono il solo ad essere felice per il nuovo allenatore, ho letto di tanti tifosi felici, più del 90%. L’entusiasmo è tornato, ma anche due anni fa ce n’era molto e poi qualcosa non è andato bene. Voglio ringraziare e dire a tutti: spero che questo consenso rimarrà a lungo, aiutate la squadra e Gattuso, la dirigenza e che non si torni ad essere entusiasti un giorno e critici quello dopo. Ringrazio chi ha lavorato per tutto questo, io ho sempre detto che era simile a me quando giocava e poi c’era quando l’Italia ha vinto il Mondiale nel 2006 ed io ero a Firenze. Ho rispetto per la sua persona, la sua famiglia, la sua grinta: è uno che non dice le cose dietro, ma davanti come ha sempre fatto Rocco. Sarò qui a difenderlo a spada tratta quando le cose non dovessero andare bene”.

Ora arriva il mercato.
“Vedo sono finiti i quindici allenatori che hanno portato (ride, ndr). Rido perché la vita è così, un giorno va bene e poi si ricomincia daccapo. Ricordo che qualche settimana, al Viola Park, mi è stato chiesto quando sarebbe stato fatto con Gattuso: alla fine siamo stati la prima squadra del campionato italiano, tranne la Roma, ad annunciare il nuovo allenatore. Ora lasciamolo lavorare, le decisioni saranno prese da società ed allenatore. Voglio ringraziare ancora Iachini, la battuta sul fatto che volessi rinnovarlo non è verità come è stata trasformata dai giornali fiorentini. Ero già intenzionato a cambiare rotta ma sarò sempre grato a Iachini per quello che ha fatto per la Fiorentina”.

Sulla Superlega, qualcosa da aggiungere?
“Ho detto già abbastanza, il concetto di formare la Superlega è risultato di quanto la FIFA ha deciso sul campionato americano. Quando siamo andati al tribunale, hanno preso la posizione che in America era consentito formare campionati chiusi. Lì i ricchi si arricchiscono e i più poveri diventano sempre più poveri. Chiedo a Infantino che le leggi siano uguali per tutti, in tutto il mondo”.

Qualche fiorentino ha proposto di acquistare il club?
“Anche questa era una battuta, già sapevo la risposta. C’è una crisi economica incredibile… Il valore delle imprese è sceso di 6 miliardi di dollari, ognuno di noi deve guardare alle finanze dei club. Anche la Fiorentina deve pensarci, pur essendo senza debiti. Sempre guardare l’aspetto finanziario prima di prendere decisioni. Mi aspettavo che nessun fiorentino si sarebbe fatto avanti, se non l’hanno fatto quando c’erano da spendere 4 milioni per il club. Che piaccia o no, per oggi si convive con i soldi di Rocco. Per favore, aiutate Gattuso a fare un percorso che farà felici tutti a Firenze”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here