Home Sport Toscana ACF Fiorentina Coppa Italia, Fiorentina-Atalanta 3-3: botta e risposta continua, spettacolo al Franchi.

Coppa Italia, Fiorentina-Atalanta 3-3: botta e risposta continua, spettacolo al Franchi.

Nella seconda semifinale della Coppa Italia, l’Atalanta segna due volte consecutive ma subisce il pari viola. In gol Gomez, Pasalic e De Roon per gli ospiti; Chiesa, Benassi e Muriel per i padroni di casa. Nel finale traversa di Hateboer.

Possiamo dire che la gara di questa sera abbia rimesso gli occhi di molti sull’importanza e il pregio della Coppa Italia, grazie a due squadre in forma entusiasmante che hanno dato lustro alla gara e lottato per 90 minuti. Per la Fiorentina è di nuovo 3-3 dopo la gara con l’Inter, per l’Atalanta 10 punti in 6 gare ma due sconfitte nelle ultime gare.

Pensare che la semifinale di andata potesse essere una gara gradevole da seguire è un eufemismo, tanti gol (6 in totale), emozioni per ciò che succede in campo ma anche per ciò che arriva dagli spalti con la curva Fiesole che ricorda Astori. La squadra di Gasperini parte meglio, con Ilicic in grande spolvero, che a Firenze non ha lasciato ricordi indelebili.

L’ex viola e il rientrante Gomez sono coloro che daranno il via alle danze, la prima mezz’ora la squadra di Pioli non riesce a creare ma solo a sorreggere un muro per arginare le incursioni della dea, quest’ultima già al 9′ avrebbe la possibilità di passare in vantaggio ma Lafont è bravo a difendere i propri pali. Niente può al 16′ quando Ilicic lancia Gomez che entra in area e batte l’estremo difensore toscano. Dopo soli due minuti il raddoppio: Vitor Hugo perde palla, ne approfitta il solito Ilicic che lancia tagliando il campo, Pasalic mette dentro al volo di destro. La partita potrebbe prendere una brutta piega per la formazione di casa, ma forse è la troppa verve offensiva a far pagare alla formazione di Gasperini il doppio recupero della Fiorentina, Palomino perde palla sulla fascia destra, Chiesa ne approfitta e parte in contropiede mettendo dentro. Due minuti dopo Pasalic si perde Muriel che appoggia per Benassi, lasciato solo da Palomino: girata di destro e 2-2.

Il secondo tempo somiglia primo, anche se il ritmo è più basso. Pioli affida a a Ceccherini Ilicic e non più a Vitor Hugo. Poi prova la carta Edimilson per il deludente Gerson. Al 7’ occasione per Benassi che spreca clamorosamente. Ma di fatto il gioco della Fiorentina è più concreto, anche se al 13′ sarà ancora l’Atalanta a segnare, De Roon raccoglie un pallone da fuori area, ha davanti Chiesa, carica un missile che si infila nel sette, Lafont vola ma non può farci nulla. Ci pensa Muriel a riportare sul 3-3 il match. Nel finale De Roon ci riprova da fuori, ma senza fortuna. Gasperini opta per la prudenza: fuori Zapata, dentro Reca. Ma è Chiesa un’ottima occasione. Al 92′ clamorosa traversa di che fa tremare tutto il popolo viola.

Tra due mesi il ritorno in coppa, intanto domenica di nuovo le due formazioni in campo l’una contro l’altra, ma stavolta sarà campionato

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here