Home Sport Toscana Altri sport Doping: quattro anni di squalifica per Filippo Magnini

Doping: quattro anni di squalifica per Filippo Magnini

Quattro anni di squalifica per Filippo Magnini: lo ha deciso la prima sezione del tribunale nazionale antidoping di Roma. Per l’ex nuotatore azzurro (ritiratosi un anno fa) due volte campione del mondo dei 100 stile libero di Montreal e Melbourne, la procura sportiva aveva chiesto 8 anni di squalifica.
Magnini è ritenuto colpevole di avere violato l’articolo 2.2 del codice Wada (uso o tentato uso di sostanze dopanti).
La prima sezione del Tna ha squalificato per quattro anni anche l’altro nuotatore Michele Santucci per la stessa violazione.
“Sono dispiaciuto e anche molto arrabbiato, ma me l’aspettavo. So che la sentenza era stata scritta già prima del 15 ottobre, prima che io venissi qui a parlare. Perché? Non lo so, ce lo stiamo chiedendo con gli avvocati, stiamo pensando a chi potrei aver pestato i piedi. Non ho fatto nulla, questa sentenza è ridicola”, è il commento dello stesso Magnini.
Entrambi i nuotatori potranno ricorrere in appello e in ultima istanza al Tas, il Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna, che costituisce il terzo grado di giudizio sportivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here