Home Sport Toscana Empoli F.C. Due squilli di Mancuso, ma non basta. Il Chievo pareggia due volte:...

Due squilli di Mancuso, ma non basta. Il Chievo pareggia due volte: finisce 2-2 e con l’Empoli in dieci (espulso Romagnoli).

Servizio di Gabriele Guastella

EMPOLI (4-3-1-2) – 1 Brignoli; 21 Sabelli, 6 Romagnoli, 16 Casale, 65 Parisi; 32 Haas, 5 Stulac, 27 Zurkowski; 11 Bajrami; 7 Mancuso, 19 La Mantia. A disp. 22 Furlan, 3 Terzic, 20 Fiamozzi, 31 Pirrello, 4 Crociata, 25 Bandinelli, 30 Damiani. All. A.Dionisi

CHIEVO (4-2-3-1) – 33 Semper; 32 Mogos, 5 Rigione, 89 Gigliotti, 27 Cotali; 14 Palmiero, 10 Obi (dal 21′ st 24 Viviani); 99 Ciciretti (dal 33′ st 93 Margiotta), 18 Canotto (30′ st 23 Djordjevic), 16 Garritano (dal 21′ st 11 Di Gaudio); 98 De Luca (dal 30′ st 9 Fabbro). A disp. 1 Seculin, 12 Bragantini, 8 Zuelli, 13 Renzetti, 15 Vaisanen, 21 Pavlev, 26 Bertagnoli. All. A.Aglietti

Arbitro: Sig. M.Piccinini di Forlì (Affatato-Robilotta | IV Uff.le Dionisi)

Marcatori: al 13′ 7 Mancuso (E); al 7′ st 98 De Luca (C), al 16′ st 7 Mancuso (E), al 37′ st 93 Margiotta (C).

Note: Angoli Empoli 8 Chievo 4. Ammoniti: al 27′ 7 Mancuso (E), al 29′ 99 Ciciretti (C), al 25′ st 27 Cotali (C), al 49′ st 9 Fabbro (C); Espulsi: al 41′ st 6 Romagnoli (E). Recupero: 1′ pt – 5′ st. Spettatori: 200 (partita giocata a porte chiuse per emergenza sanitaria).

 

Finisce 2-2 al Castellani la sfida tra l’Empoli ed il Chievo, recupero della giornata numero trentadue di campionato, gara che si doveva giocare lo scorso 3 aprile e che fu rinviata per impossibilità a giocare da parte del club azzurro.

Una gara poco spettacolare, maschia e a tratti anche fin troppo spigolosa. Dettata anche dal fatto che in palio vi erano tre punti pesantissimi: l’Empoli per avvicinarsi al traguardo della promozione in Serie A, il Chievo per cercare di rimanere ancorato dentro alla zona Play Off. Alla fine ne esce fuori un punto che può andare bene ad entrambe, ma che non chiude i conti per nessuna delle due formazioni.

L’Empoli può recriminare perchè per due volte passa in vantaggio e per due volte si fa raggiungere, tra l’altro contro un Chievo poca cosa fino alla mezzora del secondo tempo e che è riuscito a segnare con due cross velenosi dalla destra, di Canotto il primo e Mogos il secondo, tramutati in gol rispettivamente da De Luca con una zampata e Margiotta con una vera e propria suolata.

Dopo un’ora e un quarto di gioco in cui ha condotto l’Empoli si può dire che l’episodio determinante è l’infortunio occorso all’ex Ciciretti nel Chievo. In un contrasto con Ricci si è procurato una brutta distorsione e al suo posto è entrato proprio Margiotta che nel finale ha trovato la rete del 2-2 finale.

Poi a quattro dal termine Romagnoli, che da qualche minuto aveva accusato qualche problema fisico tanto che Dionisi aveva mandato a riscaldarsi Nikolaou, è entrato in maniera scomposta su Djordjevic mancando completamente il pallone e colpendolo ad una spalla: rosso diretto.

Romagnoli salterà Ascoli ed insieme a lui anche Mancuso che, diffidato, non ci sarà sabato nell’insidiosa trasferta in terra marchigiana contro una delle formazioni più in forma del girone di ritorno.

Leonardo Mancuso oggi, pur non brillando, ha comunque trovato un’altra splendida doppietta che lo fanno salire a quota 19 reti nella classifica marcatori, di nuovo vicino al capocannoniere Coda del Lecce: un gol per tempo. Freddo nel ribadire in rete un tiro finito sul palo da parte di Bajrami, delizioso nel tocco sotto a freddare Semper in uscita su un invitante passaggio filtrante di Sabelli.

Nel mezzo ai due gol di Mancuso altre due occasioni ghiotte per l’Empoli nella prima frazione: La Mantia, liberato dopo un dai e vai proprio con Mancuso, che impegna severamente Semper in angolo e Bajrami che conclude sul fondo; e poi nella ripresa ancora con un tentativo di Bajrami e poco dopo il gol del momentaneo 2-1 azzurro ancora con Mancuso al volo sul fondo.

Poco dopo l’ora di gioco i due tecnici cambiano molto ma è Aglietti a trovare maggior fortuna con Margiotta, e nel finale gli ospiti si sono resi pericolosi con un forcing sfruttando l’uomo in più.

Finisce così con un due a due che rimanda molto alle prossime quattro partite anche se l’Empoli mette un punticino in più sul Lecce secondo, ora a sei punti, e sulla Salernitana terza ora a meno sette.

Da oggi al prossimo 10 maggio le ultime quattro giornate, le ultime quaranta partite di Serie B della regular season.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here