Home Notizie dal territorio Emana un’ordinanza anti-odio ma lui stesso aveva scritto insulti sui social. E’...

Emana un’ordinanza anti-odio ma lui stesso aveva scritto insulti sui social. E’ bufera sul sindaco di Luzzara (RE)

Un vero e proprio polverone quello sollevato dall’ordinanza anti-odio emanata venerdì scorso dal sindaco di Luzzara, Andrea Costa. Il primo cittadino del piccolo Comune della bassa reggiana con l’atto vuole vietare ogni forma di cattiveria e violenza sia fisica che verbale, anche e soprattutto sulle piazze virtuali. Particolari, e con evidente valore educativo e simbolico, anche le sanzioni per chi trasgredisce: letture di libri, visione di film e visite a luoghi culturali.
Ma proprio sui social è scivolato lo stesso Costa: pochi giorni prima dell’ordinanza, il 26 dicembre in un tweet si è rivolto al Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, definendolo “coglione pericoloso”. Non pago, il giorno dopo, ancora su twitter ha definito sempre il Ministro “pagliaccio”. E scoppia la polemica. Insorge soprattutto quella rete che il sindaco avrebbe voluto placare e quietare: in tanti lo invitano alla coerenza.
Ma sentiamo la replica dello stesso primo cittadino, intervistato da Chiara Tassi.

 

Federica Boccaletti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here