Home Sport Toscana Empoli F.C. Empoli, nel “B Magazine” storia della divisa e dei colori azzurri

Empoli, nel “B Magazine” storia della divisa e dei colori azzurri

Nella nuova edizione del “B Magazine” si ripercorrono le storie dei colori e delle divise delle squadre di Serie B, parlando anche dell’Empoli.

Ecco il testo della Lega B:

Il colore dell’Empoli è l’azzurro, la
divisa primaria è costituita da maglia,
pantaloncini e calzettoni azzurri con
decorazioni bianche. Durante il periodo
1920-21 l’Empoli indossò per l’unica volta
nella sua storia una divisa casalinga
formata da maglia e calzettoni rossi e
pantaloncini neri, maglia prestata dalla
Polisportiva empolese, mentre durante il
periodo fascista viene introdotto il grigio
e anche il nero, prima nei calzettoni e nei
calzoncini, e in seguito anche nella maglia,
grigia con una fascia orizzontale centrale
azzurra. Nel 1947 la divisa è invece
costituita da maglia e calzoncini gialli e
calzettoni neri. Una curiosità: nell’ultima
giornata di campionato della stagione
1998/99 i toscani affrontarono l’Udinese
con una divisa color caffè per omaggiare
il presidente Corsi e richiamare il cuoio
lavorato dall’azienda di famiglia. Argento
invece la maglia per la celebrazione dei
novant’anni con i volti dei primissimi
giocatori empolesi stampati sul petto
LO STEMMA negli anni ha utilizzato la
riproduzione stilizzata della pieve di
Sant’Andrea colorata di bianco o il ciuco
volante. Attualmente invece lo stemma è
un restyling di quello originale che nacque
in onore del Chesterfield, la quarta
squadra più antica del calcio inglese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here