Home BAGLIONI A FIRENZE

    BAGLIONI A FIRENZE

     

    Il cantiere simbolo della ricostruzione ideale si rimette in viaggio, per una nuova straordinaria stagione di appuntamenti dal vivo. Il 18 ottobre da Bruxelles, con il ConvoiReTour, ha preso il via la seconda parte del progetto live di Claudio Baglioni che da febbraio a maggio, in uno strepitoso crescendo, ha già entusiasmato 200.000 persone in tutta Italia.
    Riparte un’avventura che, in un turbinio di emozioni, porterà il cantiere di Baglioni a fare tappa anche a Firenze, lunedì 1 dicembre al Mandela Forum di Firenze.
    “La ricostruzione – spiega Baglioni – non è un fatto individuale, ma un processo collettivo. Tutti sono chiamati a fare la propria parte, a mettere in gioco idee, valori, volontà, in una parola: se stessi, perché il futuro è una città che si disegna e si costruisce insieme. Ognuno di noi operaio di questa opera”.
    Baglioni, il suo super-gruppo di 13 polistrumentisti, l’intera squadra di 90 carovanieri, ritornano sulla strada, con il pensiero guida di un tour che va incontro alla gente, dopo aver percorso già 6 mila chilometri, per 31 concerti e 90 ore di musica, in un eccezionale repertorio con tutti i più grandi successi e gli inediti dell’ album “ConVoi”.
    Per un secondo giro altrettanto lungo e favoloso e una rappresentazione che è spettacolo, concerto, recital, musical, happening e racconto. “Tutta un’altra musica” si legge, a mo’ di graffito, su una delle pareti in costruzione del “cantiere”: l’originale spazio-scenico – un multiforme mondo in continua, sorprendente evoluzione – nel quale Baglioni ha voluto ambientare il ConVoiTour 2014, per sottolineare l’idea portante del suo show: l’arte della ricostruzione. Uno spettacolo di suoni, luci e scene, esaltante e coinvolgente, affidato alla bellezza di melodie immortali che non smettono di appassionare generazioni di fan, all’intensità dei testi, alla forza di nuovi, trascinanti arrangiamenti che rivelano un’anima decisamente rock, alla sensibilità verso ogni genere musicale e al sound ricco, solido e sapiente di una band che non si concede e non concede un solo attimo di tregua alla fabbrica delle emozioni. Un cantiere non-stop di energie e di meraviglie.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Il cantiere simbolo della ricostruzione ideale si rimette in viaggio, per una nuova straordinaria stagione di appuntamenti dal vivo. Il 18 ottobre da Bruxelles, con il ConvoiReTour, ha preso il via la seconda parte del progetto live di Claudio Baglioni che da febbraio a maggio, in uno strepitoso crescendo, ha già entusiasmato 200.000 persone in tutta Italia.

    Riparte un’avventura che, in un turbinio di emozioni, porterà il cantiere di Baglioni a fare tappa anche a Firenze, lunedì 1 dicembre al Mandela Forum di Firenze.

    “La ricostruzione – spiega Baglioni – non è un fatto individuale, ma un processo collettivo. Tutti sono chiamati a fare la propria parte, a mettere in gioco idee, valori, volontà, in una parola: se stessi, perché il futuro è una città che si disegna e si costruisce insieme. Ognuno di noi operaio di questa opera”.

    Baglioni, il suo super-gruppo di 13 polistrumentisti, l’intera squadra di 90 carovanieri, ritornano sulla strada, con il pensiero guida di un tour che va incontro alla gente, dopo aver percorso già 6 mila chilometri, per 31 concerti e 90 ore di musica, in un eccezionale repertorio con tutti i più grandi successi e gli inediti dell’ album “ConVoi”.

    Per un secondo giro altrettanto lungo e favoloso e una rappresentazione che è spettacolo, concerto, recital, musical, happening e racconto. “Tutta un’altra musica” si legge, a mo’ di graffito, su una delle pareti in costruzione del “cantiere”: l’originale spazio-scenico – un multiforme mondo in continua, sorprendente evoluzione – nel quale Baglioni ha voluto ambientare il ConVoiTour 2014, per sottolineare l’idea portante del suo show: l’arte della ricostruzione. Uno spettacolo di suoni, luci e scene, esaltante e coinvolgente, affidato alla bellezza di melodie immortali che non smettono di appassionare generazioni di fan, all’intensità dei testi, alla forza di nuovi, trascinanti arrangiamenti che rivelano un’anima decisamente rock, alla sensibilità verso ogni genere musicale e al sound ricco, solido e sapiente di una band che non si concede e non concede un solo attimo di tregua alla fabbrica delle emozioni. Un cantiere non-stop di energie e di meraviglie.

    – See more at: http://www.stamptoscana.it/articolo/spettacoli/lunedi-1-dicembre-claudio-baglioni-mandela-forum-firenze#sthash.1xKAYWt4.dpuf

    Il cantiere simbolo della ricostruzione ideale si rimette in viaggio, per una nuova straordinaria stagione di appuntamenti dal vivo. Il 18 ottobre da Bruxelles, con il ConvoiReTour, ha preso il via la seconda parte del progetto live di Claudio Baglioni che da febbraio a maggio, in uno strepitoso crescendo, ha già entusiasmato 200.000 persone in tutta Italia.

    Riparte un’avventura che, in un turbinio di emozioni, porterà il cantiere di Baglioni a fare tappa anche a Firenze, lunedì 1 dicembre al Mandela Forum di Firenze.

    “La ricostruzione – spiega Baglioni – non è un fatto individuale, ma un processo collettivo. Tutti sono chiamati a fare la propria parte, a mettere in gioco idee, valori, volontà, in una parola: se stessi, perché il futuro è una città che si disegna e si costruisce insieme. Ognuno di noi operaio di questa opera”.

    Baglioni, il suo super-gruppo di 13 polistrumentisti, l’intera squadra di 90 carovanieri, ritornano sulla strada, con il pensiero guida di un tour che va incontro alla gente, dopo aver percorso già 6 mila chilometri, per 31 concerti e 90 ore di musica, in un eccezionale repertorio con tutti i più grandi successi e gli inediti dell’ album “ConVoi”.

    Per un secondo giro altrettanto lungo e favoloso e una rappresentazione che è spettacolo, concerto, recital, musical, happening e racconto. “Tutta un’altra musica” si legge, a mo’ di graffito, su una delle pareti in costruzione del “cantiere”: l’originale spazio-scenico – un multiforme mondo in continua, sorprendente evoluzione – nel quale Baglioni ha voluto ambientare il ConVoiTour 2014, per sottolineare l’idea portante del suo show: l’arte della ricostruzione. Uno spettacolo di suoni, luci e scene, esaltante e coinvolgente, affidato alla bellezza di melodie immortali che non smettono di appassionare generazioni di fan, all’intensità dei testi, alla forza di nuovi, trascinanti arrangiamenti che rivelano un’anima decisamente rock, alla sensibilità verso ogni genere musicale e al sound ricco, solido e sapiente di una band che non si concede e non concede un solo attimo di tregua alla fabbrica delle emozioni. Un cantiere non-stop di energie e di meraviglie.

    – See more at: http://www.stamptoscana.it/articolo/spettacoli/lunedi-1-dicembre-claudio-baglioni-mandela-forum-firenze#sthash.1xKAYWt4.dpuf



    Data e Orario
    01/11/2014
    21:00

    Dove
    MANDELA FORUM FIRENZE
    Viale Malta, 6,
    - firenze


    Tag evento


    Prossimo evento di Palcoscenico:

    In crociera con i Nomadi
    -
    26/10/2019 - 02/11/2019