Home Race for the cure 2019

    Race for the cure 2019

    BOLOGNA Giardini Margherita 20-22 settembre 2019
    3 giorni di salute, sport e solidarietà

    TRE GIORNI DI INIZIATIVE AI GIARDINI MARGHERITA
    da venerdì 20 a domenica 22 settembre
    VILLAGGIO APERTO CON INIZIATIVE GRATUITE DI SALUTE, SPORT E BENESSERE

    Dal 20 al 22 settembre a Bologna presso Piazzale Jacchia dei Giardini Margherita, torna l’appuntamento con la Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, organizzata da SUSAN G. KOMEN ITALIA.
    La Race for the Cure di Bologna è realizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio e la partecipazione di Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna, AUSL Bologna, Policlinico S. Orsola-Malpighi, Università di Bologna, Ordine delle Professioni Infermieristiche della Provincia di Bologna, Presidente Ordine TSRM e PSTRP di Bologna, Ordine della Professione di Ostetrica Provincia Bologna, SIAE, Federfarma Bologna, CSI Bologna, UISP Bologna, Confcommercio Bologna, Comitato Edufin, Commissione Difesa Vista Onlus, CONI e FIDAL.

    La manifestazione è dedicata alle “Donne in Rosa”, donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno, vere protagoniste del cambiamento culturale nell’approccio alla malattia. Con la loro speciale maglietta rosa, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, mandano un forte messaggio di incoraggiamento e di speranza alle tantissime donne che si stanno confrontando con la malattia.

    “La prima edizione della Race for the Cure di Bologna ha visto la partecipazione di 5000 persone di cui quasi 200 Donne in Rosa” – afferma la Prof.ssa Carla Faralli, Presidente del Comitato Regionale Emilia-Romagna Susan G. Komen Italia – “L’anno scorso, invece, la dodicesima edizione ha registrato quasi 20.000 presenze, mentre 1300 donne hanno indossato la maglietta rosa. Fortunatamente questo non vuol dire che ci sia stato in 13 anni un aumento esponenziale dei tumori del seno, ma questo dato sottolinea quanto sia cambiato l’atteggiamento delle donne nei confronti della malattia: se prima era qualcosa da nascondere come una sorta di colpa, oggi invece non temono di manifestare il loro stato, soprattutto come gesto di sostegno nei confronti di altre donne che stanno affrontando questo momento difficile.”

    L’UNIONE FA LA FORZA: I SOSTENITORI DELLA RACE FOR THE CURE
    Lo scorso anno, nelle quattro Race italiane sono stati coinvolti più di 100.000 partecipanti, oltre 19.000 a Bologna. Quest’anno si lavora per battere nuovamente entrambi i record di presenze grazie anche a due nuove Race che per la prima volta coinvolgeranno i cittadini di Pescara e Matera. Per vincere questa sfida, lo staff dell’Associazione ha lavorato alacremente insieme a centinaia di volontari, alle due madrine della manifestazione – le attrici Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi – e a tanti altri testimonial avvalendosi anche di nuove opportunità di promozione: lo straordinario spot della Race e la partecipazione di tanti “Capitani Famosi”.

    IL CINEMA D’AUTORE A FIANCO DI SUSAN G. KOMEN ITALIA
    Lo spot ufficiale dell’edizione 2019, generosamente realizzato da Cattleya, parte di ITV Studios, vuole sottolineare l’importanza del sostegno e della condivisione nel percorso di cura di una donna con il tumore del seno.
    Firmato dal regista Daniele Luchetti e scritto a due mani da Marco Diotallevi e Fabio Morici per Plural, il video riflette in modo interessante lo sguardo maschile su una problematica così delicata della salute femminile.
    Tra gli interpreti: Cristiana Capotondi, Roberto Ciufoli ed Elena Bouryka, oltre alla partecipazione amichevole delle ragazze della squadra di pallavolo Polisportiva Dilettantistica Talete. Lo spot, grazie al Segretariato Sociale di RAI, MediaFriends, Fox Life, Sky, La7, Discovery Italia, ANICA, ANEM, ANEC e FilmAuro è stato trasmesso sulle principali reti televisive nazionali e locali e sui circuiti di Infomoving.

    PARTNER PRINCIPALI DELL’EVENTO
    Fondamentale per il successo della manifestazione il contributo delle AZIENDE PARTNER sensibili alle tematiche della salute e della prevenzione come Johnson & Johnson, storico National Presenting Partner al fianco di Komen Italia da 20 anni, Aveeno Partner delle Donne in Rosa, vere protagoniste della Race, il Local Major Partner BolognaFiere/Cosmoprof e i Platinum Partner Toyota Moreno e LloydsFarmacia. Inoltre, UnipolSai Partner per la Protezione di tutte le sei Race for the Cure del 2019.
    La Race riceve anche il sostegno di numerose altre aziende sensibili alle tematiche della salute, come Cattleya, i media partner Radio Bruno e Il Messaggero, il fornitore ufficiale dell’acqua Lete oltre al supporto di molti partner locali. Come di consueto, l’organizzazione tecnica della corsa è a cura del Circolo G. Dozza.

    DESTINAZIONE DEI FONDI E PROGETTI
    Grazie ai fondi raccolti anche dalle Race for the Cure di Roma, Bari, Bologna e Brescia e con le tante altre iniziative istituzionali, dal 2000 a oggi l’associazione ha investito più di 17 milioni di euro in oltre 850 nuovi progetti per la salute delle donne. In particolare, fondi raccolti dalla Race for the Cure di Bologna, saranno impiegati per la realizzazione di progetti di supporto alle donne operate e per iniziative di promozione della prevenzione nella regione Emilia Romagna. Il “Programma Educativo sui Tumori del Seno in Italia” ha permesso di realizzare oltre 1.700 sessioni gratuite di formazione ed educazione in 283 città italiane, a beneficio di oltre 67.692 partecipanti tra medici di base, infermieri, ostetriche, chirurghi, anatomopatologi, psicologi, ginecologi, radiologi e tecnici di radiologia e, recentemente, farmacisti, studenti, donne sane e donne malate. Inoltre, grazie ai “Villaggi della Salute”, realizzati anche in occasione delle “Race for the Cure”, e alle “Giornate della Prevenzione”, SUSAN G. KOMEN ITALIA ha offerto gratuitamente a donne svantaggiate o a rischio aumentato di tumore del seno, 113.231 tra visite senologiche, esami mammografici ed ecografici e prestazioni diagnostiche per altre patologie legate al mondo femminile e non solo. La KOMEN ITALIA ha anche erogato oltre 1.600.000 euro in premi di studio a giovani medici per sviluppare progetti di ricerca o perfezionamento clinico presso centri di eccellenza in Italia ed all’estero.

    PROGETTO SOLIDALE: LA “CAROVANA DELLA PREVENZIONE”
    Per ampliare l’offerta di prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate o dove la prevenzione arriva con più difficoltà KOMEN ITALIA continua, in collaborazione con Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, il progetto “Carovana della Prevenzione”, Programma Nazionale Itinerante di Promozione della Salute Femminile. Grazie all’utilizzo di tre Unità Mobili allestite con dotazioni tecnologiche di ultima generazione, (1 per facilitare la diagnosi precoce dei tumori del seno, 1 per i tumori ginecologici e le altre patologie oncologiche prevalenti nelle donne e 1 di prevenzione primaria, per offrire consulenze specialistiche e percorsi personalizzati utili all’adozione di stili di vita più corretti), la Carovana è in grado di offrire esami clinico-strumentali utili non solo per la diagnosi precoce dei tumori del seno ma anche di altri tumori prevalenti nelle donne (tumori ginecologi e tumori della tiroide). Fino ad oggi, la “Carovana della Prevenzione” ha percorso oltre 25.000 chilometri su tutto il territorio nazionale, realizzando 220 giornate di “Giornate di Promozione della Salute Femminile” in 97 città italiane ed offrendo oltre 22.000 esami clinici e diagnostici per la diagnosi precoce delle principali patologie oncologiche femminili, oltreché eventi educativi e di sensibilizzazione alla prevenzione per la popolazione generale. Le opportunità di prevenzione sono proposte prioritariamente a donne che vivono condizioni di disagio sociale od economico o che appartengono a categorie di rischio aumentato per i tumori del seno, come ad esempio le donne: residenti nei quartieri periferici delle città italiane, in stato di detenzione e per operatrici del settore, che hanno superato i limiti di età previsti dagli screening regionali; ospitate nei Centri di accoglienza.

    PROGETTO SOLIDALE: DONNE AL CENTRO
    “Donne al Centro”, progetto del Comitato Regionale Emilia Romagna, è lo Spazio Polifunzionale di KOMEN ITALIA, realizzato in collaborazione con i professionisti delle Breast Unit dell’Azienda USL di Bologna e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Sant’Orsola-Malpighi all’interno del Padiglione H dell’Ospedale Bellaria di Bologna e che ospita attività gratuite utili al benessere psico-fisico come yoga, meditazione, ginnastica dolce, qi gong, attività manuali e creative, diffusione di buone pratiche nutrizionali, per contribuire a migliorare con prestazioni di carattere integrativo il servizio di assistenza sanitaria alle pazienti.
    “Donne al Centro” offre servizi di documentazione e book-crossing, un punto d’ascolto e informativo, uno sportello legale, un servizio di mediazione culturale, oltre a incontri tematici e conferenze.
    “Donne al Centro” è stato avviato con i fondi raccolti dalle iscrizioni alla Race for the Cure di Bologna. Il Centro verrà ulteriormente ampliato con i fondi raccolti con la Campagna la “Prevenzione è il nostro Capolavoro” e grazie ad una donazione aggiuntiva di 2 euro richiesta a tutti i partecipanti alla Race for the Cure.

    INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI PER GLI ISCRITTI: RACE FOR THE CURE TI PORTA AL MUSEO
    Grazie a un protocollo d’intesa che l’Associazione ha sottoscritto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo gli iscritti alla Race for the Cure, mostrando la ricevuta di iscrizione o il pettorale di gara, potranno accedere gratuitamente con un accompagnatore nei principali musei, monumenti e parchi archeologici statali delle rispettive città. A Bologna sarà possibile visitare la Pinacoteca Nazionale in Via Belle Arti 56, l’Area Archeologica di Marzabotto (Bologna) e il Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (Bologna).

    PROGRAMMA

    VENERDI’ (ore 10:00 – 19:00) e SABATO (ore 10:00 – 19:00)

    • consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche gratuite per la diagnosi precoce dei tumori del seno
    • stage di apprendimento di discipline sportive, esibizioni di fitness, attività di relax e benessere
    • iniziative educative e ricreative dedicate alle “Donne in Rosa”, donne che si sono confrontate con il tumore del seno e che testimoniano che da questa malattia si può guarire
    • stand Komen Italia con informazioni sull’Associazione e gadget in edizione limitata
    • area Partner con giochi e attività interattive, distribuzione di gadget e samples
    • area Bambini con giochi e iniziative ludiche e didattiche

    LE ATTIVITA’ DELLA DOMENICA MATTINA (ore 8:00 – 13:00)

    • 5 km di corsa competitiva e amatoriale e 2 km di passeggiata per uomini, donne e bambini, competitivi e corridori amatoriali – partenza ore 10:00 dai Giardini Margherita
    • speciale festeggiamento delle Donne in Rosa
    • riconoscimenti e premi per i primi classificati e le squadre più numerose
    • intrattenimento per tutta la famiglia con sport, musica e giochi per bambini

    VILLAGGIO DEL BENESSERE
    Il Villaggio è aperto a tutti anche la domenica (ore 9.30-11.30)
    con varie attività gratuite per il benessere psico-fisico* tra cui:

    Pet Therapy
    Shiatsu
    Yoga della Risata
    Pilates
    Riflessologia Plantare
    Qi Gong
    Laboratori di musicoterapia

    Alla Race for the Cure possono iscriversi uomini, donne e bambini ed è inoltre prevista la categoria “Donne in Rosa”, riservata alle donne che si sono confrontate con il tumore del seno. E come sempre ci si può far accompagnare dagli amici a 4 zampe ai quali sono dedicati alcuni gadget.
    E’ possibile iscriversi individualmente oppure in squadra con amici e parenti. Le iscrizioni sono ancora aperte online sul sito www.racebologna.it, dove è possibile trovare anche l’elenco degli altri punti iscrizione. Con un contributo di 13€ i partecipanti riceveranno la borsa gara, t-shirt e pettorale con il codice per ricevere gratuitamente le foto ricordo dell’evento grazie a UnipolSai.
    La gara competitiva si sviluppa su un percorso di 5 km, mentre la non competitiva e la passeggiata sul percorso di 5 km o, a scelta, su quello da 2 km.
    Anche per questa XIII edizione della Race sarà previsto un mezzo di fine corsa (automobile o altro mezzo a motore), riconoscibile da evidente apposito cartello e che seguirà il gruppo dei partecipanti, competitivi e non, dalla partenza ai Giardini Margherita. Dopo il passaggio di tale mezzo le strade saranno riaperte al traffico veicolare, pertanto eventuali ritardatari dovranno scrupolosamente attenersi al Codice della Strada.
    L’iscrizione alla Race for the Cure è una donazione che sostiene i progetti di KOMEN ITALIA per la lotta ai tumori del seno.

    Info: racebologna.komen.it


    Mappa non disponibile

    Data e Orario
    20/09/2019 - 22/09/2019
    Tutto il giorno


    Tag evento


    Prossimo evento di Bologna:

    Tieni il palco - 4° Edizione
    -
    23/02/2019 - 23/11/2019