Home Magazine Guardate sempre lo smartphone? La noia è tra le cause

Guardate sempre lo smartphone? La noia è tra le cause

Secondo una ricerca dell’Università di Washington, i momenti vuoti e compiti seccanti sarebbero alcuni fattori che portano ad un uso compulsivo dello smartphone. Ormai ci si imbatte sempre più spesso in persone incollate al cellulare in qualsiasi momento della giornata, fenomeno che colpisce giovani e adulti, tutti intenti a controllare più volte lo smartphone senza un’apparente motivazione.

Per spiegare questo trend in aumento i ricercatori hanno condotto uno studio su un campione diversificato di individui (hanno partecipato allo studio 39 persone dai 14 ai 64 anni), riuscendo a identificare le principali occasioni associate all’utilizzo dei telefonini e presenteranno i risultati il 7 maggio 2019 alla “CHI conference on Human Factors in Computing Systems” a Glasgow, in Scozia. In generale gli intervistati hanno avuto quattro momenti comuni che hanno fatto scattare l’uso compulsivo del cellulare: durante i momenti d’attesa, in situazioni imbarazzanti, prima e durante compiti ripetitivi e quando sapevano di dover rispondere a un messaggio.

I ricercatori hanno individuato anche le occasioni che interrompono l’uso dello smartphone, come l’incontro con un amico nel mondo reale, aver passato molto tempo al telefono o la presenza di contenuti ripetitivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here