Home Sport Toscana ACF Fiorentina Iachini: “Ci è mancato il colpo del ko ma sul rigore è...

Iachini: “Ci è mancato il colpo del ko ma sul rigore è Caicedo che cerca Dragowski”

Giuseppe Iachini, allenatore della Fiorentina ha parlato ai microfoni di DAZN dopo la sconfitta contro la Lazio. Queste le sue dichiarazioni: “La squadra ha fatto un’ottima gara sul piano della personalità e del gioco, ma non l’abbiamo chiusa dopo averla sbloccata. Ci è mancato il colpo del ko, abbiamo concesso pochissimo, la Lazio ha capitalizzato due situazioni come il rigore e il rimpallo sul secondo gol: meritavamo di più”.

Grandissimo gol da parte di Ribery. Ha cambiato la Fiorentina.
“E’ un ragazzo esemplare, un ottimo professionista, grandissimo giocatore. La squadra si è mossa bene, con personalità, ha fatto questo splendido gol, ma dovevamo servirlo di più ed essere più bravi negli ultimi metri per andare sul 2-0 o sul 2-1. Sono peccati di gioventù da migliorare perché poi usciamo senza punti dopo prestazioni del genere. C’è grande rammarico per tutti, meritavamo un altro risultato”.

Castrovilli ha spesso giocato anche sull’esterno. Era una cosa preparata?
“Non doveva capitare, ma Dalbert ha rischiato prendendo un giallo di essere espulso e quindi l’ho sostituito con Igor. Volevo tenere Castrovilli più alto e scivolare con Igor un po’ di più anche se a volte ci siamo abbassati un po’ troppo. Ci lavoreremo, ma non è preparato anzi deve essere una cosa che capita una volta, ma non un’abitudine”.

La sua opinione sul rigore.
“Caicedo è stato molto bravo a cercare il portiere con la gamba perché il portiere era lì solo per chiudere lo specchio della porta. Lui cerca la gamba del portiere, ma è andata così ed è un grande rammarico perché è stato un episodio importante della gara”.

Cos’è che rimprovera alla squadra?
“Nella partita ci sono state delle situazioni di palleggio che potevamo gestire meglio e dovevamo essere più concreti negli ultimi metri. Bisogna essere più determinati a segnare, il rammarico è non aver fatto il secondo gol ed aver dato un’altra spallata alla gara”.

Come valuta la prestazione di Cutrone?
“Non giocava da un po’ di tempo, si è mosso bene ed ha fatto delle buone cose. C’era questa alternanza con Vlahovic che poteva darci una mano per fare il secondo gol ed era fresco… Anche lui concedeva profondità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here