Home Magazine Curiosità Il furto della Palma d’Oro a Iva Zanicchi? Era tutto uno scherzo....

Il furto della Palma d’Oro a Iva Zanicchi? Era tutto uno scherzo. Anzi no, una trovata pubblicitaria

Ad insaputa dell’Aquila di Ligonchio, la web tv Netflix ha scelto questa inedita modalità per lanciare la nuova stagione di “Suburra”, sfruttando l’attenzione mediatica intorno al Festival. Uno dei protagonisti della serie tv ha infatti inscenato il furto della Palma a cui la cantante reggiana è così affezionata, tanto che Iva Zanicchi, convinta di essere rimasta vittima di ladri veri, aveva lanciato un accorato appello sui social. Nel video la cantante sottolineava il valore affettivo del premio vinto nel 1969 a Sanremo con la canzone “Zingara”, implorando gli autori del gesto di restituirle il maltolto.

Ed ora l’epilogo inatteso: la Palma è stata infine riconsegnata all’Aquila di Ligonchio. E’ stata la stessa cantante a pubblicare il video di Netflix sul suo profilo Facebook: “Ringrazio tutti per il supporto che ho ricevuto in questi giorni. Volevo dirvi che la Palma d’Oro è finalmente tornata a casa, ma per riaverla sono dovuta intervenire io”.
Tutto è bene quel che finisce bene.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here