Home Sport Brescia Il gran cuore non basta, Centrale Brescia scivola in classifica

Il gran cuore non basta, Centrale Brescia scivola in classifica

atlantide-2
Nella sfida per evitare la pool salvezza di serie A2 maschile, non basta il grande cuore dei tucani.

Che fosse un match importante lo si sapeva, il pubblico infatti non si è fatto attendere e ha riempito il Palasanfilippo per portare tutto il proprio supporto ai bresciani che hanno incontrato Civita Castellana, formazione a meno una lunghezza e posizionata, insieme alla Centrale McDonal’s Brescia, sul limen tra i play off e i play out.

La Centrale, dopo l’infortunio di capitan Tiberti, vanta tra le proprie fila un giocatore di spessore in regia qual è il toscano Paolo Torre che però deve ancora trovare il giusto feeling sia con i compagni che con il palazzetto.

L’incontro ha visto in campo due formazioni agguerrite, determinate e conscie di ciò che c’era in palio, ma la forza dei palloni di Banderò ha messo in difficoltà i bresciani.

Sarebbe bastato arrivare al tie break per non ritrovarsi in una situazione difficoltosa perchè, sia che avessero vinto i locali, sia che avessero trionfato gli ospiti, la situazione della classifica non sarebbe mutata eccessivamente; invece al quarto set, complice il fatto di non avere più video check da usare al 23esimo punto, nel quale la palla era inconfutabilmente sulla riga, ma che gli arbitri hanno dichiarato out, la partita va a Civita Castellana che così scavalca Brescia e si piazza tra le cinque del girone blu che potranno concorrere ai play off.

Non tutto è perduto, sono ancora due gli incontri da giocare e la Centrale dovrà fare di tutto per conquistare sei punti per accedere alla meritata seconda fase del campionato che li vedrebbe tra i migliori.

MVP lo schiacciatore di Civita Castellana Banderò