Home Magazine Giorni di vinile L’8 Gennaio 1947 nasceva David Bowie. Oggi, per ricordarlo, nasce una app...

L’8 Gennaio 1947 nasceva David Bowie. Oggi, per ricordarlo, nasce una app per rivivere la mostra “David Bowie Is”

Se fossimo al tavolino di un bar parlando di lui si potrebbe dire ‘Che cosa strana, particolare, il giorno della sua nascita e il giorno della sua morte sono avvenute a distanza di appena due giorni. Nato infatti l’8 gennaio (come oggi), è scomparso il 10 gennaio a 69 anni. Manca dal 2016.

David Bowie è stato “troppo” per poterlo descrivere in poche righe. Per me è stato un “eroe”, è riuscito a sopravvivere ai suoi periodi più bui (ma bui veramente!) mantenendo però sempre una capacità creativa incredibile, una scintilla che è sempre rimasta accesa, fino all’ultimo! Cantante, musicista, compositore, sperimentatore, inarrestabile lavoratore, curioso di tutto, divoratore di libri, amante del Giappone, benefattore per tanti (senza mai vantarsene pubblicamente peraltro!), amante dell’arte (grande collezionista e lui stesso pittore), amante del cinema (attore in diversi film e in teatro), mimo (alla corte di Lindsay Kemp), ballerino (nei suoi vari video e concerti dal vivo), e in più di una BELLEZZA SCONCERTANTE! (penso sia stato l’uomo più fotografato al mondo!). Aggiungo poi che, per il lavoro che svolgo (mi occupo di costumi in ambito cinematografico, TV, teatro, Spot) non posso rimanere insensibile di fronte ai suoi fantastici look, sempre diversi e sempre perfetti: non ha mai seguito le mode, semmai le ha suggerite, anticipate, (l’unica cosa che non gli ho mai perdonato è stata a volte l’uso dei calzini bianchi!!). Personalmente mi ha dato la forza di avere più fiducia in me stessa e il coraggio di affrontare le difficoltà, così come lui fece in gioventù quando non riusciva a sfondare nonostante i diversi tentativi, ma anche nei suoi ultimi mesi di vita quando comunque, nonostante la grave malattia, quella scintilla di cui sopra, rimase prepotentemente accesa. Un faro dunque, anzi una Stella, una BLACKSTAR (titolo del suo ultimo lavoro) che brilla lassù nello spazio. ‘Thank you STARMAN’ ”

E’ questa la testimonianza che ha deciso di condividere con noi Nicoletta Donin, da anni costumista cinematografica ed appena rientrata dalla lavorazione della fiction tv “Rosy Abate 2”. Nicoletta è una vera estimatrice di David Bowie, come lei stessa ha specificato, un faro nella sua vita, ma non solo nella sua. Anche in quella degli oltre 2milioni di visitatori, Nicoletta compresa, di “DAVID BOWIE IS”  l’esposizione itinerante a lui dedicata che, inaugurata nel 2013 al Victoria & Albert Museum di Londra (città natale dell’artista) ha viaggiato per cinque anni in lungo e in largo per il mondo, fermandosi in 12 città diverse, l’ultima New York nel luglio scorso. In Italia ha fatto tappa a Bologna dal 14 luglio al 13 novembre 2016.

Per chi purtroppo non fosse riuscito a vederla, proprio oggi, ricordando la sua nascita, prende vita una nuova app in realtà virtuale che permetterà di rivivere l’intera mostra e interagire con l’artista. E a proposito di Nicoletta Donin che ha fatto riferimento alla straordinaria creatività stilistica del Duca Bianco, attraverso rendering 3D grazie alla app ci si muoverà anche tra i suoi costumi. Insomma una vera chicca da non perdere.

Sempre a proposito di mostre, per chi volesse conoscere qualche altra sua ‘faccia’, può farlo visitando la mostra fotografica “Stars”  firmata da Terry O’Neil, che, inaugurata il 15 dicembre scorso, rimarrà aperta sino al 17 febbraio prossimo. Un percorso per immagini scattate ai personaggi che meglio hanno segnato gli anni dal ’60 al ’90.

Infine un’altra prossima data che gli appassionati attendono, il 15 febbraio prossimo quando uscirà in edizione rimasterizzata il cofanetto “Loving the Alien (1983-1988)” che contiene i tre dischi che Bowie ha pubblicato negli anni ’80 e due nuovi live. “

 

Visualizza questo post su Instagram

 

LOVING THE ALIEN BREAK-OUTS DUE FEBRUARY – “And you’ll believe you’re loving the alien…” – The five selected stand-alone albums from last year’s David Bowie: Loving the Alien (1983-1988) box set will be issued by Parlophone on 15th February. The break-outs include the three studio albums, Let’s Dance, Tonight and Never Let Me Down on vinyl LP, CD and various digital formats, plus the two live albums: Serious Moonlight (Live ’83) and Glass Spider (Live Montreal ’87) on CD and digital formats. In addition, the compilation album, Dance (which features twelve remixes), will be available on standard digital. Pre-order here: https://lnk.to/LTABO (temp link on main page) and go here for the full breakdown: http://smarturl.it/LTAbreakoutsBNet – #LTABox

Un post condiviso da David Bowie (@davidbowie) in data:

Solo alcuni degli album che compongono il cofanetto saranno pubblicati singolarmente, mentre gli altri rimarranno esclusiva del box.

Let’s Dance”, “Tonight” e “Never Let Me Down” con la nuova masterizzazione usciranno su CD, vinile e formato digitale. I due doppi album live, “Serious Moonlight (Live ’83)” e “Glass Spider (Live Montreal ’87)” saranno pubblicati solo su CD e in formato digitale e non in vinile.

Quindi, come da ininizio: Thank you STARMAN’! 

Patrizia Santini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here