Home Sport Toscana ACF Fiorentina La Fiorentina si aggiudica il The Visit Malta Tournament: Tripletta di Muriel...

La Fiorentina si aggiudica il The Visit Malta Tournament: Tripletta di Muriel nella prima mini gara, le parole dei protagonisti al termine

La Fiorentina vince il torneo di Malta portando a casa due vittorie contro Hibernians e Gzira United.

Con l’Hibernians la vittoria vede il risultato finale di 6-1 con la tripletta del neo acquisto Muriel e una grande gara del solito Chiesa. Fra i marcatori il primo a marcare c’è Benassi (primo e ultimo gol in serie, doppietta per l’ex toro), la doppietta del colombiano e il quarto gol è di Thereau.

Con il Gzira United sono due le marcature, la prima è un’autorete di Borg che arriva dopo soli tre minuti di gioco, Il difensore anticipa Pjaca su un cross di Dabo e trafigge il proprio portiere, mentre la seconda è firmata da Veretout.

Da segnalare che al 35’ di gioco si fa male Biraghi, costretto a lasciare anzitempo il campo.

 

Al termine della gara le parole dei protagonisti:

Mirallas ”Sono contento dopo una settimana di riposo, abbiamo lavorato bene e l’obiettivo è fare una grande partita domenica perché la Coppa Italia è un trofeo cui tutti teniamo molto e con il Torino non sarà facile. Muriel? Per me non è un problema di concorrenza, io non son un numero 9. Credo che il suo arrivo sia più un problema del mister. Europa? Ci crediamo, ma ci è mancato qualcosa: penso che contro il Genoa abbiamo fatto una buona partita pur senza prendere punti e con il Parma potevamo fare di più. Se faremo qualche punto in più nel girone di ritorno potremo arrivarci. Coppa Italia? Importante per noi, è un titolo e ci teniamo tutti perché è un pass per l’Europa. Per arrivarci manca un po’ di concentrazione, oltre a qualche gol in più. Con una squadra giovane ci sta, è lo scotto da pagare”.

 

Hancko “Sono contento per aver giocato entrambe le partite. Mi sono allenato bene tutta la settimana e adesso la testa è già a Torino. Spero di giocare un po’ di più ma per me sono i primi mesi in Italia e voglio crescere ancora sia fuori che dentro il campo, poi la mia occasione arriverà. Ho giocato sia centrale che terzino, per me è importante essere in campo e non in ruolo. Sarà Pioli a decidere se mettermi in campo, io penso solo ad allenarmi bene perché mi sento pronto. Mi sento migliorato a livello tecnico e fisico: è tutto nuovo ma mi sento bene e anche in queste settimane ho fatto tutto per essere al meglio”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here