Home Sport Toscana Empoli F.C. L’Empoli sprofonda in zona retrocessione: senza gioco, senza identità. Situazione imbarazzante.

L’Empoli sprofonda in zona retrocessione: senza gioco, senza identità. Situazione imbarazzante.

Servizio di Gabriele Guastella

 

FROSINONE (3-5-2) – 22 Bardi; 23 Brighenti, 3 Capuano, 15 Ariaudo; 7 Paganini, 17 Rodhen (dal 28′ st 2 Zampano), 8 Maiello, 5 Gori (dal 18′ st 11 Haas), 13 Beghetto; 10 Dionisi (dal 38′ st 29 Trotta), 18 Novakovich. A disp. 1 Iacobucci, 30 Bastianello, 28 Ciano, 33 Eguelfi, 19 Matarese, 14 Salvi, 25 Szyminski, 20 Tribuzzi, 24 Vitale. All. A. Nesta

EMPOLI (4-3-1-2) – 1 Brignoli; 5 Veseli, 3 Maietta, 4 Nikolaou, 29 Balkovec; 16 Frattesi (dal 24′ st 11 Bajrami), 28 Ricci, 25 Bandinelli (dal 1′ st 21 Laribi); 10 Dezi; 20 La Gumina (dal 17′ st 26 Merola), 7 Mancuso. A disp. 22 Perucchini, 33 Provedel, 31 Pirrello, 15 Fantacci, 24 Belardinelli, 19 Piscopo. All. R. Muzzi (In panchina S.F. D’Adderio)

Arbitro: Sig. V. Marini di Trieste (M.Rossi-Cangiano | IV Uff.le Robilotta)

Marcatori: 2′ pt Beghetto (F), 33′ pt Dionisi (F); 3′ st Novakovich (F), 33′ st Zampano (F).

Note: Angoli Frosinone 2 Empoli 7; Ammoniti: al 20′ pt 5 Gori (F), al 29′ pt 7 Paganini (F), al 12′ st 4 Nikolaou (E), al 29′ st 13 Beghetto (F); Espulsioni: nessuno; Recupero: 1′ pt – 0′ st; Spettatori: 6mila.

 

Pronti via e l’Empoli è già sotto dopo neanche 120 secondi di gioco. L’Empoli ha la consistenza pari al burro d’estate: è bastato un primo timido affondo dei padroni di casa per aprire la difesa in due, Frattesi si perde Beghetto in mezzo all’area di rigore e l’attaccante dei ciociari appoggia alle spalle di Brignoli.

Per dieci minuti si vede solo il Frosinone, poi con il passare dei minuti l’Empoli prova ad alzare il proprio baricentro ma davanti è sterile: La Gumina e Mancuso sembrano quasi non esserci così il più pericoloso è Balkovec a sinistra, che dentro al 28′ conquista una preziosa punizione all’altezza del lato corto dell’area di rigore. Punizione battuta da Dezi, quando è già il 29′, con palla terminata comunque alta sopra la traversa. L’unica nota degna di nota degli azzurri, mentre al 32′ il Frosinone raddoppia. Altra dormita difensiva: palla da destra e Dionisi che ipnotizza Veseli e Nikolaou mette in porta la rete del 2-0.

Nella ripresa gli azzurri si presentano con un cambio: fuori Bandinelli, inguardabile il centrocampista ex Benevento che si è eclissato dopo un minuto e mezzo dalla sfida di Udine contro il Pordenone, e dentro Laribi. Gli azzurri passano al 3-5-2.

Pronti-via: e tris del Frosinone. Lo statunitense Novakovich raccoglie di testa un cross da destra e infila Brignoli con una deviazione vincente.

L’Empoli dal 13′ del secondo tempo passa al 4-3-3, ma i risultati non cambiano perchè è come se la squadra del patron Corsi giocasse senza attacco.

Così dentro Bajrami ed azzurri che tornano al 4-3-1-2, ma Zampano entra dalla panchina e cala il poker. Nell’occasione del quarto gol si fa male Maietta che poco dopo esce e si scopre che Dionisi aveva invitato Zampano a mandare fuori il pallone…

Sotto di quattro gol e con un uomo in meno il Frosinone potrebbe segnare in almeno altre tre occasioni, Brignoli ci mette una pezza su Beghetto, Paganini e Novakovich mandano fuori dallo specchio della porta.

Finisce 4-0 per il Frosinone, e per l’Empoli l’incubo della zona retrocessione si materializza.

Sabato arriva l’Ascoli al Castellani, con la partita che assume ben altri significati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here