Home Sport Toscana Livorno Calcio LIVORNO-TRAPANI 13° Giornata scontro salvezza?

LIVORNO-TRAPANI 13° Giornata scontro salvezza?

Una partita quasi da dentro o fuori. Il Livorno, nella tredicesima giornata del campionato di Serie B, ospiterà all’Armando Picchi il Trapani in uno scontro salvezza in piena regola (fischio d’inizio sabato 23 novembre alle 15). I siciliani occupano infatti l’ultimo posto in classifica con i loro 7 punti, tre in meno degli amaranto, reduci dal ko di Venezia. Una sfida che potrebbe decidere il futuro di Roberto Breda, la cui posizione, malgrado le rassicurazioni della società, si è fatta pericolosamente in bilico. E dell’importanza della gara con i granata, nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico si è mostrato ben consapevole.

Breda: “Posta in palio altissima”

“Quella con il Trapani sarà una partita molto importante – ha detto Breda -, è uno scontro diretto e, come tale, ha una posta in palio altissima. Noi dovremo scendere in campo con il giusto atteggiamento, determinati a portare a casa più punti possibili. Loro hanno sfruttato la sosta per rinforzarsi, prendendo giocatori importanti come Biabiany. Malgrado la loro classifica, sono una squadra che non è mai rinunciataria e che prova sempre a giocarsela. Noi, però, dovremo pensare solamente a noi stessi, cercando di colpirli con le nostre armi”.

Breda: “Incontro di Genova? Avvertita la fiducia della società”

Breda ha poi fatto un passo indietro, commentando l’incontro di Genova con la famiglia Spinelli della scorsa settimana ed analizzando il cammino fin qui tenuto dalla squadra: “L’incontro di Genova è stato molto utile. Ho avvertito la stima e la fiducia della società ed abbiamo cercato delle soluzioni per porre rimedio a quelle che sono state le nostre mancanze. In ogni caso – ha proseguito – non ritengo che quanto fatto fin qui sia tutto da buttare: abbiamo dei numeri importanti, siamo ad esempio quarti come indice di pericolosità e sesti o settimi come minor numero di azioni concesse. Chiaro, però, che dobbiamo migliorare sotto alcuni aspetti, crescendo nei particolari e nella malizia. L’atteggiamento dei ragazzi è comunque sempre positivo: anche questa settimana si sono allenati con intensità e determinazione”.

Breda: “Non penso al rischio esonero”

Poche invece le indicazioni di formazione: “Abbiamo diverse alternative – ha dichiarato Breda -,  i diversi moduli usati fin qui sono stati scelti per sfruttare al meglio i giocatori più in condizione ed in base alle caratteristiche degli avversari. Viviani dall’inizio? Vediamo, sicuramente sta bene, così come Luca Rizzo. Non hanno ancora i novanta minuti nelle gambe, ma ci possono dare una mano. Federico ha molta personalità e qualità, può diventare un leader, ma come sempre parlerà il campo. Mazzeo? Io non ce l’ho con lui, le scelte sono sempre state prese in base a quello che vedo sul campo. Ha qualità importanti, così come gli altri nostri attaccanti, che sono convinto possano fare meglio. Bogdan? Ha bisogno di essere nella miglior condizione per rendere al meglio e in questa prima parte di stagione ha faticato a trovare continuità. Per noi – ha concluso – rimane comunque un giocatore importante”.

Infine, una battuta se viva questa partita come ultima spiaggia per il suo destino personale: “Io a questo non penso, devo solamente concentrarmi sui ragazzi e sulla partita. Questa squadra ha dei valori importanti e non è detto che debba per forza fare un campionato per salvarsi all’ultima giornata”.

Livorno-Trapani, le probabili formazioni

Livorno (4-3-3): Zima; Del Prato, Gonnelli, Boben, Porcino; Luci, Viviani, Agazzi; Marras, Raicevic, Marsura. All.; Breda.
Trapani (4-3-3): Carnesecchi; Del Prete, Scognamillo, Fornasier, Candela; Corapi, Taugourdeau, Moscati; Biabiany, Pettinari, Scaglia. All.: Baldini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here