Home Music News Nomadi: da gennaio parte il tour nei teatri

Nomadi: da gennaio parte il tour nei teatri

nomadi-2017-foto-di-andrea-colzani_web

Dopo il grande ritorno discografico con il nuovo album “Nomadi dentro” (Edizioni e Produzioni I Nomadi / distribuzione Artist First), i Nomadi si preparano a tornare in concerto con un tour teatrale che partirà il 12 gennaio da Bergamo e toccherà le principali città italiane.

Queste le date del tour (prodotto e organizzato da International Music And Arts): 12 gennaio BERGAMO – Teatro Creberg, 16 gennaio GENOVA – Politeama Genovese, 24 gennaio ASSISI (PG) – Teatro Lyrick, 25 gennaio FIRENZE – Teatro OBI Hall, 27 gennaio ROMA – Auditorium Parco Della Musica – Sala Sinopoli, 29 e 30 gennaio AVEZZANO (AQ) – Teatro Dei Marsi, 1 febbraio, BOLOGNA – Teatro Duse, 17 febbraio, PADOVA – Gran Teatro Geox, 23 febbraio BRESCIA – Teatro Dis_Play Brixia Forum, 24 febbraio LUGANO (Svizzera) – Palazzo Dei Congressi, 26 febbraio MILANO – Teatro Nazionale, 27 febbraio LA SPEZIA – Teatro Civico, 28 febbraio TORINO – Teatro Colosseo.

“Nomadi dentro”, il nuovo album dei Nomadi, arriva a distanza di tre anni dal precedente lavoro in studio. Il titolo, carico di significato e fortemente voluto da Beppe Carletti, rappresenta a pieno l’identità della storica formazione emiliana. Allo stesso tempo è un album ricco di novità, tra tutte la presenza di Yuri Cilloni (voce della band dal 3 marzo 2017), che porta una ventata di freschezza al nuovo capitolo discografico dei Nomadi. L’album vanta la collaborazione di penne importanti, tra le quali quella di Francesco Guccini (“Nomadi”) e quella di Alberto Salerno (“Terra di Nessuno”).

L’album è disponibile in formato LP e CD, oltre che in digitale su tutte le piattaforme di download e streaming (http://smarturl.it/NomadiDentro).

Questa la tracklist: Decadanza; Terra di nessuno; Ti porto a vivere; Nomadi; Può succedere; Europa; Con gli occhi di chi; Calimocho; Io sarò; Io ci credo ancora.

Il disco stato è anticipato dal singolo “DECADANZA” (testo di Marco Rettani, Marco Petrucci e Massimo Vecchi – musica di Beppe Carletti e Francesco Ferrandi).