Home Sport Toscana Pisa S.C. Nuova Arena Garibaldi:presentato il plastico

Nuova Arena Garibaldi:presentato il plastico

Nuova Arena Garibaldi: il 20 maggio e il 4 giugno due assemblee aperte alla cittadinanza

vele spiegate verso l’adozione della variante urbanistica che prevede lo stadio a Porta a Lucca. L’amministrazione comunale e il Pisa Sporting Club questa mattina, lunedì 13 maggio, hanno presentato nell’atrio di Palazzo Gambacorti il plastico che illustra nei dettagli l’Arena Garibaldi e il quartiere di Porta a Lucca che verranno. Il progetto di ristrutturazione dello stadio e riqualificazione del quartiere, proposto dalla società nerazzurra e sposato in pieno dal Comune di Pisa, sta per completare un passaggio fondamentale e propedeutico per tutti i successivi step, che gradualmente passeranno dal tecnico al pratico.

Rapporti distesi e comunione d’intenti

A chi nei giorni scorsi aveva sottolineato la scarsa armonia e la poca disponibilità alla collaborazione fra l’amministrazione e la società di via Battisti, Raffaele Latrofa (assessore ai Lavori pubblici) risponde spiegando che “i rapporti fra le due parti sono normali. Non ci sono screzi né porte sbattute al termine delle riunioni: da dieci mesi a questa parte il confronto con il Pisa Sporting Club è pressoché quotidiano nel merito del progetto di ristrutturazione dell’Arena e della nuova convenzione d’uso dello stadio”.

Sul tema del restyling dell’Arena Garibaldi l’assessore puntualizza: “Con il plastico vogliamo dare un supporto visivo a tutti i cittadini, i quali potranno apprezzare lo sviluppo della struttura e dell’intero quartiere una volta realizzata la riqualificazione”. A fianco dell’assessore annuisce Riccardo Silvestri, responsabile della comunicazione del club nerazzurro, intervenuto alla presentazione in sostituzione del presidente Corrado, trattenuto a Roma da inmpegni istituzionali assunti in precedenza. “Il plastico è arrivato nella casa ideale di tutta la città perché vogliamo rafforzare il concetto che il nuovo stadio sarà un valore aggiunto per tutta Pisa“, spiega Silvestri.

Fonte:Pisatoday

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here