Home Sport Toscana Pisa S.C. Parma – Pisa 0-1, parola ai protagonisti: parlano Giuseppe Corrado, D’Angelo, Brignani...

Parma – Pisa 0-1, parola ai protagonisti: parlano Giuseppe Corrado, D’Angelo, Brignani e Lisi

Una notte incredibile quella vissuta questa sera per il Pisa e suoi tifosi. Tanta soddisfazione anche nelle parole dei giocatori e degli addetti ai lavori.

Il primo ad essere intervistato è stato Giuseppe Corrado“I ragazzi della Curva per l’ennesima volta hanno dimostrato che sono dei tifosi con una grandissima sensibilità. Ho evitato di fare dichiarazioni perchè rischio di incappare in qualche deferimento: quello che ho visto in questa annata è qualcosa che di inimmaginabile. Magari chiederò con una lettera di fare la Serie A, scavalcando due categorie, visto che qui nessuno dà e tutti chiedono. Credo che il calcio debba dare un senso di equilibrio e correttezza. Parma e Modena sono andate in Serie D, perchè il Bari deve venire in Serie C? Forse perchè è fallito due volte in cinque anni. E lo stesso vale per l’Avellino. L’anno prossimo la Serie C sarà fatta di 80 squadre. Io credo che la Federazione debba dare un segnale forte, le leghe devono finirla di combattersi a vicenda e fare gruppo. Nel calcio italiano stanno arrivando giocatori importanti che stanno alzando il livello tecnico ma in termini organizzativi stiamo facendo dieci passi indietro. Noi siamo orgogliosi di aver costruito dal basso attraverso i giovani e contro una squadra di Serie A avevamo una difesa composta di soli under. Questo è la maniera per costruire valore e avere la certezza di avere un prosieguo, iniziando a raccogliere i frutti di un anno e mezzo di lavoro”.

Dopo il presidente nerazzurro, tocca a mister D’Angelo che, soddisfatto dei suoi ragazzi, ha dichiarato: “Oggi abbiamo fatto davvero una buonissima gara, soprattutto nei primi 70 minuti nei quali avremo anche meritato il raddoppio, poi ci sta di soffrire anche perchè i ragazzi erano in difficoltà fisica, però credo che la vittoria sia più che meritata. Brignani ha fatto molto bene con grande personalità e fisicità, poi ha sofferto anche lui un po’ negli ultimi minuti perchè era tanto che non giocava. La cosa migliore che si è vista fino ad adesso è il giusto spirito per cercare di portare a casa le partite. Avevamo preparato la partita in un certo modo, facendo densità per ripartire in contropiede e penso che lo abbiamo fatto molto bene. Dovremo avere per forza di cose anche una alternativa al 3-5-2 perchè poi le squadre imparano a conoscerti però è un modulo che si addice alle caratteristiche che abbiamo. Due punti centrali per me sono imprescindibili, soprattutto in questa categoria. Marconi è stato un acquisto importante che va a completare il nostro parco attaccanti. Verna è un giocatore molto importante, l’auspicio è che possa restare con noi”.

Dopo gli addetti ai lavori, è il turno di due giocatori. Il primo è Brignani, uno degli ultimi arrivi in casa Pisa che ha detto: “Ho fatto otto anni alla Cremonese, poi tre anni fa sono andato a Bologna e ora ho la possibilità di fare questa esperienza importante, nel calcio dei grandi. L’anno scorso ho fatto parecchie panchine in Serie A: è stato molto emozionante però il campo è tutta un’altra cosa. Il divario tra la Primavera e il calcio professionistico è molto grande, sono venuto a Pisa per imparare e fare esperienza, cercando di fare un grande anno. Abbiamo fatto una grande partita, siamo stati compatti, vicini, aiutandoci l’uno con l’altro. Giocando così i risultati arrivano. Mi sono trovato benissimo in questi primi giorni e spero vada sempre meglio”.

A chiudere il treno delle interviste, c’è l’esterno offensivo del Pisa, Francesco Lisi“Ci credevamo e penso che lo abbiamo dimostrato. Ci siamo protetti bene, abbiamo rischiato diverse volte di fare il secondo gol. Secondo me abbiamo fatto una partita perfetta. Cerchiamo di mettere in pratica le direttive del mister, stasera affrontavamo una squadra di Serie A e quindi ci siamo affidati alle ripartenze. Vincere anche se è calcio d’agosto aiuta a vincere. Quest’anno siamo partiti forte e dobbiamo cercare di continuare così. Il mister mi sta dando grande fiducia e io sto cercando di ripagarlo. Mi sto trovando molto bene in questo ruolo”.