Home Magazine Bruno Mattina Patente sospesa per chi è sorpreso alla guida con il telefono

Patente sospesa per chi è sorpreso alla guida con il telefono

telefono-guida

Brunomattina del 18 aprile, con Clarissa Martinelli e Antonio Valli

Patente sospesa per chi è sorpreso alla guida con il telefono:
la riforma del Codice della Strada è al vaglio della Commissione Trasporti del Senato, ma si studia un decreto che potrebbe diventare operativo già entro maggio e che prevede il ritiro immediato della patente, sospesa da 15 giorni a due mesi, per chi usa il cellulare in macchina mentre guida. Basta farsi sorprendere una sola volta con lo smartphone attaccato all’orecchio o mentre si chatta per ritrovarsi a piedi per un po’. Risulta sempre più diffusa l’abitudine di scrivere messaggi, condividere post sui social o telefonare mentre si guida, con un aumento di incidenti per distrazione: secondo la polizia stradale proprio l’utilizzo improprio dello smartphone è all’origine del 20 % dei sinistri. Attualmente si rischia una sanzione pesante con decurtazione di 5 punti.
La sospensione della patente è una misura troppo pesante a vostro parere oppure no? Ne abbiamo parlato a Brunomattina.

La maggior parte degli ascoltatori si è detta convinta che serva anche la sospensione della patente come deterrente, qualcuno ha portato testimonianze anche delle proprie leggerezze come Fabrizia che ha tamponato mentre rispondeva a un Sms, Giuseppe che ha colpito un fittone mentre parcheggiava con il telefono attaccato all’orecchio o Carlo, distratto da una telefonata al punto da passare col semaforo rosso fortunatamente senza gravi conseguenze. Davide, rappresentante, parla di accanimento contro chi guida per lavoro: “Ho il bluetooth, ma mi capita di rispondere a Whatsapp in assoluta sicurezza mentre procedo piano su rettilinei”, ma gli ascoltatori intervenuti hanno ritenuto da irresponsabile questo ragionamento. “Io ho rischiato più di un frontale perché qualcuno che sopraggiungeva dalla direzione opposta stava fissando in basso il telefono e sbandava verso di me!” ha raccontato Vania in diretta. “Niente sospensione della patente – sbotta Giovanni, la multa è più che sufficiente: a tutti prima o poi capita di avere in mano il telefono mentre guida e per me è peggio chi fuma!”. E voi cosa ne pensate?