Home Sport Toscana Pisa S.C. Pisa, dalla Russia con furore: Knaster interessato all’acquisto delle quote nerazzurre?

Pisa, dalla Russia con furore: Knaster interessato all’acquisto delle quote nerazzurre?

Ha intasato molti gruppi e chat di WhastApp nel giorno dell’Epifania la notizia, rilanciata dal sito web calcioinpillole.com, relativa all’interesse di un gruppo che farebbe riferimento all’uomo d’affari Alexander Knaster alla maggioranza delle quote del Pisa Sporting Club. Trasferitosi negli Stati Uniti, Knaster è stato inserito pochi anni fa dalla rivista Forbes nell’elenco dei 400 americani più ricchi. Nell’ambiente pisano – che per qualche giorno credeva di non pensare alla squadra di calcio complice la sosta dei campionati – si è trattato di un fulmine a ciel sereno, tra chi ha pensato ad un pesce d’Aprile anticipato o ad una bufala, altri si sono immaginati scenari diversi più o meno preoccupanti. Ed il fatto che, questa mattina, anche un giornale prestigioso come “Il Sole 24 Ore” rilanci la notizia con ulteriori dettagli fa pensare che probabilmente qualcosa si stia muovendo.

Per il momento la società neroazzurra non ha preso una posizione, da ambienti vicini al club però trapela che della notizia se ne è venuti a conoscenza leggendo l’articolo diffuso dal portale web. Questo potrebbe far presuppore dunque che al momento i vertici dirigenziali non abbiano avuto rapporti, altrimenti non lo avrebbero scoperto tramite un sito internet, così come potrebbe trattarsi di un contatto ancora agli albori e relativamente al quale non ci si vuol esporre mantenendo la giusta e legittima riservatezza. Inoltre i vertici del club apprendono con soddisfazione che la squadra di calcio attiri interessi prestigiosi, frutto del lavoro svolto in questi anni.

Difficilmente il gruppo legato a Knaster, che negli ultimi mesi ha tentato di acquistare – senza riuscirci – la Sampdoria ed il Parma, può essere quello a cui fece riferimento il presidente Giuseppe Corrado (in un’intervista a 50 Canale di due mesi fa circa) in merito all’operazione di restyling dell’Arena Garibaldi ma non è da escludere che possa eventualmente nascere qualcosa relativo proprio alla ristrutturazione dello stadio, vicenda che da alcune settimane è ormai in stand-by in attesa del progetto definitivo e del piano economico finanziario, e che possa anche riguardare parte delle quote dello Sporting Club.

Di certo questa notizia scuote – non per forza negativamente – da una tranquillità alla quale – da un punto di vista societario – la gente di Pisa non era più abituata dopo anni e gestioni turbolenti o poco gratificanti: è sembrato strano in questi giorni tornare a sentir parlare di questi temi accorgendosi in che acque tranquille ha navigato – in maniera anomala considerando le proprietà precedenti – il sodalizio neroazzurro in questi 4 anni.

Fonte: tuttopisa.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here