Home Sport Toscana Pisa S.C. Pisa e i colori nerazzurri nel “B Magazine”

Pisa e i colori nerazzurri nel “B Magazine”

Tramite il magazine ufficiale della Lega B, la serie cadetta ripercorre la storia dei colori e delle maglie delle squadre, parlando anche del Pisa.

 

 

Ecco il testo direttamente dal magazine della Lega B:

Alla sua nascita, nel 1909, i colori
ufficiali del Pisa erano il bianco e il rosso
presi a prestito dal gonfalone cittadino.
Questi sopravvissero pochi mesi perché,
in onore della vittoria dell’Inter nel
campionato italiano del 1909-1910, i
toscani decisero di adottare il nero e
all’azzurro del club meneghino. Il Pisa
derogò alla tradizione solo sul finire degli
anni ottanta quando, seguendo le mode
del tempo, partendo dalla maglia della
danimarca dei mondiali del 1986 adottò
una casacca ripartita esattamente a metà
con sottili righe nere e blu nella parte
sinistra, e azzurre e celestri nella zona
destra: l’insolita divisa portò fortuna, con
la promozione in Serie A nel secondo anno,
impresa mai più ripetuta dal club toscano.
LO STEMMA della società consiste in un
disegno stilizzato della torre pendente
sovrapposta alla croce pisana in campo
rosso, elementi che ne corso degli anni
hanno sempre contraddistinto il Pisa. La
mascotte del Pisa è invece “Vituperio”,
personificazione della Torre di Pisa
(tipicamente a braccia conserte e dall’aria
arrabbiata e minacciosa) vestita con la
maglia sociale nerazzurra. Vituperio,
ideato da due studenti dell’Istituto d’Arte
della città toscana, trae il proprio nome
dall’invettiva contro Pisa del XXXIII
Canto dell’Inferno di Dante Alighieri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here