Home Magazine Ponti di Pasqua e del 25 aprile: attenzione ai giorni da bollino...

Ponti di Pasqua e del 25 aprile: attenzione ai giorni da bollino nero

In vista delle prossime festività di Pasqua si prevede un vero e proprio esodo vacanziero: secondo un’indagine condotta da CNA Turismo e Commercio tra gli aderenti alla Confederazione, tra venerdì 19 e martedì 23 aprile, con un picco tra sabato 20 e lunedì 22, si riverseranno su strade e autostrade italiane ben 14 milioni di vacanzieri, tra chi sarà diretto verso mete turistiche e chi invece raggiungerà i parenti.

I giorni più a rischio di bollino nero saranno il lunedì dell’Angelo e il 25 aprile, specialmente nelle ore serali. Per evitare di finire imbottigliati nel traffico, Autostrade per l’Italia e il Cciss (Centro di Coordinamento delle Informazioni sulla Sicurezza Stradale) consigliano di mettersi in auto nelle prime ore del mattino o a tarda sera, effettuando le cosiddette partenze intelligenti. Meglio ancora se si riesce ad aspettare il giorno dopo. Si consiglia comunque, prima di partire, di informarsi sulla situazione della viabilità. Il volume maggiore di traffico potrebbe riversarsi in A1 Milano-Napoli, in A14 Bologna-Taranto, in A4 Torino-Trieste, in A22 del Brennero e in A2/A3 Salerno-Napoli-Reggio Calabria.

Intanto si registra una nuova crescita delle prenotazioni con partenze distribuite fra la Pasqua e i Ponti primaverili. Emerge dall’Osservatorio Astoi Confindustria Viaggi, che rappresenta oltre il 90% del mercato del tour operating italiano. A trainare sono il calendario, vale a dire la distribuzione dei giorni festivi, e la grande ripresa del Mar Rosso, che è tornato ad essere una meta particolarmente gettonata. Gli italiani hanno prenotato viaggi con durata da 6 a 15 giorni. Il budget medio a persona ha oscillato fra i 1.200 euro e i 2.500/4.000 euro (viaggi lungo raggio) fino a 7000/9.000 euro (segmento lusso).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here