Home Notizie dal territorio Prima notte di carcere per Antonio Logli, condannato a 20 anni per...

Prima notte di carcere per Antonio Logli, condannato a 20 anni per l’omicidio della moglie

11 luglio 2019 – Antonio Logli, a cui la Corte di Cassazione ieri ha confermato la condanna in via definitiva a 20 anni per l’omicidio e la conseguente distruzione del cadavere della moglie Roberta Ragusa, ha trascorso la prima notte in carcere. L’uomo è stato prelevato ieri in serata, dopo il pronunciamento della sentenza, dai carabinieri nel bed and breakfast in cui si trovava e in cui aveva atteso il verdetto. I militari lo hanno poi portato nella casa circondariale “Le Sughere” di Livorno. L’uomo era atteso nella casa circondariale “Don Bosco” di Pisa ma, vista la presenza di curiosi, cameramen e giornalisti, la Procura di Pisa ha deciso per il carcere livornese.

Qui Logli ha incontrato gli educatori e si trova detenuto in una cella singola. Da fonti carcerarie, come riporta l’Ansa, si apprende che “è tranquillo, anche se continua a ripetere di essere innocente”.

La moglie Roberta Ragusa, lo ricordiamo, scomparve nel nulla nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 dalla sua casa di Gello, frazione di San Giuliano Terme (Pisa).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here