Home Music News Prince, ad ottobre uscirà l’autobiografia incompleta

Prince, ad ottobre uscirà l’autobiografia incompleta

Si è temuto che il libro che avrebbe dovuto raccontare la vita di Prince a partire dai suoi primi ricordi d’infanzia, non potesse essere mai pubblicato dal momento che l’artista, fino al giorno prima della sua dipartita, aveva ultimato solo una cinquantina di pagine. Ora è ufficiale: il 29 ottobre sarà pubblicata “The Beautiful Ones”, l’autobiografia di Prince alla quale stava lavorando prima che venisse a mancare, il 21 aprile 2016.

Il manoscritto, lasciato in sospeso, scritto da Prince, sarà accompagnato da foto rare, testi e album di ritagli, per un totale di 288 pagine, inclusa un’introduzione dello scrittore del New Yorker Dan Piepenbring che Prince aveva scelto come collaboratore per la realizzazione del libro, alludendo a lui come a “mio fratello Dan”.

Lo scrittore ha raccontato gli ultimi giorni di Roger Nelson (vero nome di Prince), da lui descritti come “un periodo in cui Prince stava riflettendo profondamente su come rivelare di più di se stesso e delle sue idee al mondo e allo stesso tempo mantenere il mistero e il fascino che aveva così attentamente coltivato”.

Il libro viene definito da Chris Jackson, editore e redattore capo del marchio One World di Random House, come “Un bellissimo tributo alla sua vita, ma è anche molto più di questo: è un prodotto letterario genuinamente commovente e stimolante, pieno delle idee e visioni di Prince, della sua voce e della sua immagine. E’ un tesoro non solo per i fan di Prince ma per chiunque voglia vedere uno dei nostri più creativi artisti e originali menti nella sua creazione più grande: se stesso”.

Venerdì 26 aprile uscirà il nuovo cofanetto “Ultimate Rave”, composto da “Rave Un2 the joy fantastic” (1999), la versione remix del 2001 “Rave In2 the joy fantastic”, e un dvd della versione integrale della festa organizzata da Prince nel 1999, “Rave Un2 the Year 2000”.

Il genio di Minneapolis, così veniva soprannominato Prince, è morto all’età di 57 anni per una overdose di Fentanyl, un potente antidolorifico. Il suo corpo fu trovato in un ascensore all’interno del complesso di Paisley Park, alle porte di Minneapolis.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here