Home Sport Toscana Serie A Serie A, tolto il divieto di vendita ai nati in Campania per...

Serie A, tolto il divieto di vendita ai nati in Campania per Juventus-Napoli

Dopo le polemiche scaturite nei giorni scorsi, la Juventus ha previsto le misure organizzative per la sfida di Torino del 31 agosto contro il Napoli.

Tra le disposizioni previste dalla società bianconera, non compare il divieto di vendita per i nati in Campania che invece era presente nelle disposizioni della stessa società piemontese prima della riunione odierna con il Gos.

Ecco il comunicato della Juventus:

“A seguito delle disposizioni del Gruppo Operativo di Sicurezza (GOS) riunitosi in data odierna, sono state definite le seguenti misure organizzative riguardanti la vendita dei biglietti per il Match Juventus—Napoli del 31 agosto 2019.

Le misure sotto elencate riguardano tutti i settori ad esclusione del settore ospiti per il quale l’Osservatorio Nazionale per le Manifestazioni Sportive (ONMS) si esprimerà nelle prossime settimane con una determina specifica.

Dalle 16:00 di oggi sarà possibile acquistare biglietti per la partita Juventus-Napoli del 31 agosto 2019, ore 20:45*:

– presso le ricevitorie abilitate Lis dietro presentazione del documento d’identità per la verifica della residenza. Il tagliando non sarà acquistabile da residenti nella Regione Campania, anche in possesso di fidelity card, ad eccezione della Juventus Card o tessera del tifoso Juventus. Le ricevitorie della Regione Campania non sono abilitate alla vendita di questo match

– sul sito web Sport.ticketone.it a possessori di Juventus Card o tessera del tifoso Juventus con caricamento del titolo sulla tessera stessa

I biglietti cartacei per le tribune Sud e Nord saranno acquistabili esclusivamente presso i punti vendita autorizzati Listicket. I possessori di Juventus Card o tessera del tifoso Juventus potranno acquistare tramite web con caricamento del titolo sulla tessera. Per questo match non sarà abilitato il cambio nominativo.

*data e ora potranno subire variazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here