Home Sport Toscana Serie C Serie C, al via l’iniziativa #Cvediamopresto: ne parla Enrico Salvadori, che lancia...

Serie C, al via l’iniziativa #Cvediamopresto: ne parla Enrico Salvadori, che lancia indiscrezioni sul prosieguo del torneo

Ha preso il via l’iniziativa denominata #Cvediamopresto, idea che prevede la disputa di partite a distanza tra i calciatori della Lega Pro, direttamente dalle loro abitazioni. In che modo? Ogni calciatore indosserà la maglia del proprio club, qualche palleggio in casa e poi sfida lanciata ad un avversario con cui avrebbe dovuto giocare in quel momento, se non ci fosse stata l’emergenza Coronavirus. Con questa iniziativa i calciatori e i club provano a restare vicino ai propri tifosi, tra l’altro i video saranno postati sui canali social ufficiali della Lega Pro.

In un’intervista a Radio Bruno, il giornalista Enrico Salvadori ci spiega: “Si tratta di un modo per passare il tempo e cercare di stemperare la situazione sia per i giocatori che per i tifosi. I giocatori si sfidano a colpi di palleggio, con palloni di gioco ma anche con sfere più piccole. Sommando i palleggi dei giocatori di ogni squadra si arriva a una sorta di classifica. Ovviamente è più che altro un modo per stare insieme anche a distanza, in un momento di grande tristezza. Anche i tifosi hanno almeno l’opportunità di stare vicini ai propri beniamini”.

Enrico Salvadori ha poi rilanciato alcune indiscrezioni su come potrebbe proseguire la stagione quando sarà terminata l’emergenza sanitaria: “Intanto diciamo che difficilmente si tornerà in campo a inizio aprile. Per il dopo l’idea sarebbe quella di tornare a dei play-off tradizionali, ovvero non più allargati fino alla 10a, ma con solo le squadre dalla 2a alla 5a. In tale ipotesi le tre vincenti dei tre gironi si andrebbero poi a unire alla vincente della Coppa Italia di Serie C (in finale ci sono Juve Under 23 e Ternana), poi la vincitrice di questo quadrangolare andrebbe in Serie B, unitamente alle vincitrici dei tre gironi. Questa è solo una possibilità, data dalla necessità di accorciare la stagione visto che non ci sarebbero i tempi per portare a termine tutto come previsto a inizio stagione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here