Home Sport Toscana Serie A Spezia, fa ancora discutere il rigore concesso alla Lazio nel finale

Spezia, fa ancora discutere il rigore concesso alla Lazio nel finale

Lo Spezia ha perso 2-1 a Roma contro la Lazio, ma fa discutere il modo con cui questa sconfitta è arrivata, con un calcio di rigore molto discusso a favore dei biancocelesti a pochi minuti dalla fine.

Al minuto 86′, sul punteggio di 1-1, Fares tira da posizione favorevole e Zoet alza sopra la traversa, però dal Var analizzano un tocco di braccio di Marchizza e lo reputano volontario, assegnando così il calcio di rigore che Caicedo batte, tra le proteste di Italiano e di tutto lo Spezia, spiazzando Zoet. È il 2-1. Nel finale concitato, c’è anche un principio di rissa con coinvolti Agudelo e Lazzari (quest’ultimo espulso), poi la Lazio rimane in 9 poco prima del triplice fischio per l’espulsione di Correa (doppia ammonizione).

Negli spogliatoi su questo episodio è tornato anche mister Italiano, che ha affermato: “Verrò a parlarne nel momento in cui non mi verrà concesso. Ormai è andata così, ma la responsabilità è nostra, potevamo fare meglio. Mi auguro di allenare per altri 30 anni e quando non mi verrà fischiato un rigore così, tornerò a parlarne”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here