Home Notizie dal territorio Strage di Erba: Azouz Marzouk chiede la revisione del processo

Strage di Erba: Azouz Marzouk chiede la revisione del processo

“Adesso so chi ha ucciso mia moglie e mio figlio. E’ una persona che conosco, Rosa e Olindo non c’entrano”. Così Azouz Marzouk, l’uomo che nella strage di Erba ha perso la moglie Raffaella Castagna e il figlio Youssef, ha chiesto la revisione del processo che ha portato alla condanna di Olindo Romano e Rosa Bazzi.

Già in passato Azouz aveva messo più volte in dubbio la colpevolezza della coppia che, dopo avere confessato il delitto, aveva ritrattato. Ora l’uomo chiede alla Procura generale di Milano la revisione della sentenza di condanna all’ergastolo dei due coniugi. Troppi, secondo il legale di Azouz, l’avvocato Luca d’Auria, gli “errori” contenuti nelle confessioni rispetto a quanto emerso dalle indagini.
Nella strage, compiuta l’11 dicembre del 2006, lo ricordiamo, furono massacrate quattro persone.

La difesa dei due coniugi è al lavoro per una richiesta di revisione della sentenza e nei mesi scorsi aveva chiesto l’accesso ad alcuni reperti mai analizzati sulla scena del delitto, come un accendino, un mazzo di chiavi e alcuni peli ritrovati nell’appartamento.
Olindo e Rosa sono ora reclusi rispettivamente a Opera e a Bollate, in provincia di Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here