Home Notizie dal territorio Tir invade un cantiere autostradale e uccide due operai

Tir invade un cantiere autostradale e uccide due operai

6 agosto 2019 – Stavano lavorando in un cantiere, segnalato con cartelli luminosi, in autostrada A14, nel tratto all’altezza di Borgo Panigale, al chilometro 9, quando un tir li ha travolti e uccisi.
Hanno perso la vita così due operai, Antonio Pizzutelli, 38 anni, e Salvatore Vani, 46 anni, entrambi della provincia di Frosinone.

Erano dipendenti di una ditta che lavora in appalto per autostrade e ieri sera avevano predisposto il restringimento della carreggiata per ridipingere la segnaletica orizzontale sull’asfalto, quando, poco prima delle 23.00, si è verificato il terribile incidente. Il camion è entrato nel cantiere e, dopo avere investito i due operai, ha rischiato di travolgerne un terzo che è riuscito a schivare il mezzo, gettandosi di lato.
Al volante del mezzo pesante, un albanese di 62 anni residente in Italia, che è stato sottoposto ai test per verificare se fosse sotto effetto di alcol o droghe ed è indagato per omicidio colposo.

Un tratto autostradale, quello di Borgo Panigale, spesso teatro di eventi tragici: un anno fa, lo ricordiamo, avvenne la terribile esplosione della cisterna che provocò due vittime, il ferimento di 145 persone e gravissimi danni al quartiere e alle infrastrutture.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here