Home Meeting Music Contest

Meeting Music Contest

Meeting Music Contest

Quando

17/04/2024 - 24/08/2024    
Tutto il giorno

Tipologia evento

Un trampolino di lancio per giovani artisti: presentata a Bologna la quarta edizione del Meeting Music Contest

Presenti la presidente dell’assemblea regionale Emma Petitti, il direttore del Meeting Emmanuele Forlani, i direttori artistici Giordano Sangiorgi ed Otello Cenci e La Noce, cantautrice romana vincitrice dell’edizione 2023 del Contest

Un contest per giovani artisti e band, giunto ormai alla quarta edizione, che ha coinvolto oltre 500 partecipanti e, come giurati, artisti quali Morgan, Lorenzo Baglioni, Hu, Federico Mecozzi, Grazia Di Michele, N.A.I.P., Erica Mou.

È il Meeting Music Contest, nato nel 2021 dalla sinergia tra il Meeting per l’amicizia fra i popoli, il più grande evento estivo culturale e giovanile europeo e il MEI di Faenza, la piattaforma di scouting nazionale più importante della scena discografica indipendente italiana.

Si rinnova la collaborazione tra il Meeting delle Etichette Indipendenti (MEI) e il Meeting di Rimini per la quarta edizione del Meeting Music Contest: un concorso a partecipazione gratuita aperto a cantanti e band di età compresa tra 14 e 40 anni, con la finale tra i cinque selezionati in programma ad agosto alla fiera di Rimini durante il Meeting. Le iscrizioni
sono aperte fino al 31 maggio.

I brani vincitori delle passate edizioni:

2021 Stifanelli: Denuncia Abbozzata

2022 Vima:  Multiverso

2023 La Noce: Libera

 

Sentiamo:

EMMA PETITTI, presidente dell’assemblea regionale Emilia-Romagna

EMMANUELE FORLANI, direttore del Meeting di Rimini

 

MARTA LA NOCE, vincitrice edizione 2023

 

OTELLO CENCI, direttore artistico del Meeting di Rimini

 

GIORDANO SANGIORGI, ideatore e organizzatore del Meeting delle Etichette Indipendenti

Mercoledì 10 aprile a Bologna, nella sede della regione Emilia-Romagna, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2024. «Il Meeting Music Contest, nato grazie all’incontro tra due importanti realtà come il Meeting di Rimini e il MEI-Meeting degli indipendenti di Faenza», ha detto in apertura Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, «mette al centro i nuovi talenti che trovano espressione attraverso il linguaggio della musica e credo che sia un messaggio di assoluta rilevanza. Saper valorizzare e costruire le fondamenta del percorso per i giovani che vogliono affermarsi in campo musicale è un aspetto che merita l’attenzione di tutti noi a livello istituzionale».

Per Emmanuele Forlani, direttore del Meeting di Rimini, «la quarta edizione del MMC si apre verso un Meeting, il 45mo, che si interroga sull’essenziale e sulla sua ricerca. La musica è da sempre un veicolo privilegiato per esprimere ciò che è essenziale nella vita e qual è la strada per raggiungerlo. Il Meeting sin dalla sua prima edizione è fatto da giovani e rivolto a giovani. Siamo particolarmente curiosi di scoprire che cosa emergerà da questa nuova edizione».

«Giungere alla quarta edizione del MMC è motivo di orgoglio per diversi motivi», ha aggiunto Otello Cenci, responsabile dipartimento Spettacoli del Meeting. «Primo fra tutti, non era scontato che un concorso nato in un periodo così particolare come quello della pandemia, riuscisse ad adeguarsi ai rapidi e radicali cambiamenti che il settore della musica sta vivendo in questi anni. Secondo motivo di grande soddisfazione sono i ragazzi vincitori delle tre passate edizioni: tutti giovani di talento che stanno ottenendo riscontro anche su altre importanti ribalte nazionali. In ultimo, la nuova edizione inizierà con nuove prestigiose sinergie che ci daranno modo di crescere ulteriormente».

«Torniamo con grande soddisfazione a questa nuova edizione del Meeting Music Contest di Rimini, prodromico del MEI di Faenza, che in soli tre anni è già diventato un punto di riferimento per i giovani artisti», aggiunge Giordano Sangiorgi, fondatore e patron del MEI e direttore artistico del Contest assieme a Cenci, «ed ha già laureato, tra le oltre 500 proposte, nuove leve di indubbia qualità come La Noce, l’ultima vincitrice del contest, un’artista, che dopo la vittoria al contest e l’album in uscita, farà certamente parlare di sé per la sua originalità e innovazione».

Proprio la giovane cantautrice e polistrumentista romana, oltre ad eseguire due brani in diretta (“Libera” e “Nuvole nere”), ha portato una testimonianza sulla sua esperienza del Meeting Music Contest. «Il Meeting Music Contest 2023 è stata un’esperienza mozzafiato!», ha detto La Noce. «Essere tra i cinque finalisti e ricevere il premio dalle mani di una figura titanica della musica come Morgan è stato puro fuoco nell’anima! Quando sono salita sul palco ho tolto le scarpe per sentire il terreno sotto i piedi e per non volare via coi miei pensieri cantando con tutto il cuore. Esibirsi al Mei, conoscere artisti come Elisa, gli Afterhours è stato come volare sulle ali della musica stessa! Non posso che ringraziare con tutto il cuore Giordano Sangiorgi, Otello Cenci e tutto il fantastico team del MMC, che hanno reso tutto questo possibile. Grazie all’Emilia Romagna per aver accolto la mia musica con grande calore. Quest’esperienza mi ha trasformata e resa più audace nel mio percorso. Grazie di cuore!»

MEETING MUSIC CONTEST
Scheda di presentazione

Il Meeting Music Contest nasce nel 2021 dalla sinergia tra il Meeting per l’amicizia fra i popoli, il più grande evento estivo culturale e giovanile europeo e il MEI di Faenza, la piattaforma di scouting nazionale più importante della scena discografica indipendente italiana, con la partnership di Radio Bruno.

La competizione si rivolge ad artisti emergenti (di età compresa tra i 14 e i 40 anni) con l’obiettivo di offrire loro l’opportunità di esprimere e condividere la loro creatività e la loro storia attraverso la musica. Nelle tre edizioni passate, il contest ha visto la partecipazione di oltre 500 iscritti, band e artisti, provenienti da ogni parte d’Italia. Le proposte pervenute agli organizzatori sono state di altissimo livello e hanno coperto una vasta gamma di stili e generi musicali (indie, pop, cantautorato, rap…).

Tra i giurati delle precedenti edizioni nomi quali Morgan, Lorenzo Baglioni, Hu, Federico Mecozzi, Grazia Di Michele, N.A.I.P., Erica Mou.

La rosa di artisti selezionati si è esibita sul palco del Meeting di Rimini, ottenendo una visibilità mediatica in un evento di grande rilievo. In quell’occasione, i finalisti sono entrati in contatto con professionisti dell’industria musicale e hanno partecipato ad uno stage di scrittura creativa tenuto da un ospite di fama del settore.

Stifanelli, Vima e La Noce, vincitori delle precedenti edizioni, si sono aggiudicati altri importanti premi e grazie al contest hanno avviato un percorso personale, affiancati da un team di esperti che ha curato la loro produzione musicale.

Il contest musicale, sebbene nato di recente, dimostra già di possedere fondamenta solide. Non solo offre agli aspiranti giovani artisti l’opportunità di esprimere il proprio talento, ma fornisce anche una piattaforma per la crescita personale e artistica, promuovendo la creatività e l’innovazione nella scena musicale emergente. A tal proposito, il MMC si configura come un veicolo significativo per l’empowerment e lo sviluppo delle capacità dei partecipanti, contribuendo in maniera tangibile alla diversificazione e all’arricchimento del panorama musicale giovanile contemporaneo.

L’edizione 2024

Anche quest’anno i partecipanti al MMC si misureranno sul tema del Meeting: quello della 45ª edizione, tratto da una frase del romanziere americano Cormac McCarthy, è “Se non siamo alla ricerca dell’essenziale, allora cosa cerchiamo?”

Gli artisti sono invitati a presentare un brano inedito.

L’iniziativa è rivolta a tutti gli artisti, band musicali e altre formazioni di qualsiasi genere e stile. Questi i requisiti di candidatura: avere un’età compresa tra i 14 e i 40 anni, non essere vincolati da alcun contratto discografico ed editoriale, presentare un inedito, senza preclusione di genere, in qualsiasi lingua (italiana, straniera, dialettale) della durata massima di 5 minuti.

La partecipazione è totalmente gratuita.

I 5 selezionati si sfideranno per la vittoria nella serata finale, in programma il 24 agosto 2024, sul Palco Piscine Ovest della Fiera di Rimini.

Per l’occasione, una Giuria d’Onore, presieduta dal cantautore Filippo Graziani, insieme ad altri rappresentanti del settore musicale e ai coordinatori Otello Cenci e Giuliano Sangiorgi, valuterà le performance e designerà il vincitore della manifestazione.

I premi in palio per l’edizione 2024

Esibizione live al MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti 2024, che si terrà dal 4 al 6 ottobre 2024 a Faenza
Registrazione del proprio singolo nello studio Lotostudio 2.0 di Ravenna di Gianluca Lo Presti
Stampa cd di brani a cura di MEI e AMG Disk
Distribuzione digitale MEIDigital /Indies Digital MEI
Ufficio stampa L’Altoparlante e promo radio e tv dalla vittoria del contest al lancio del singolo
Promozione social sulle pagine MEI per tutta l’uscita del singolo.

REGOLE DI PARTECIPAZIONE

Inviare un link del brano originale e una segnalazione della cover con cui si vuole partecipare entro e non oltre le ore 24.00 del 31 maggio 2024. Il materiale dovrà pervenire all’organizzatore all’indirizzo mmcontest@meetingrimini.org e mei@materialimusicali.it.

Ricorda di specificare: nome, cognome, eventuale nome d’arte, link al profilo social, data di nascita, città di provenienza, recapiti telefonici ed email di tutti i membri della band. Ai partecipanti viene richiesto di allegare una breve biografia corredata di foto in alta risoluzione e testo dell’inedito.

Entro il 15 giugno gli organizzatori del Contest selezioneranno i finalisti che si esibiranno il 24 agosto alla Fiera di Rimini.

N.B. Per brano inedito si intende un brano nuovo e mai uscito prima, ma anche un brano realizzato a partire dal 1° gennaio 2024 ancora non promosso e che non abbia già partecipato ad altri contest nelle fasi finali.

* Con l’invio dell’inedito si dichiara la piena titolarità del materiale e si autorizza l’ente organizzatore a diffonderlo e utilizzarlo per tutte le finalità, non commerciali, connesse con il contest musicale.