Home Notizie dal territorio 42enne muore dopo essere caduto dal lettino di una clinica durante la...

42enne muore dopo essere caduto dal lettino di una clinica durante la fisioterapia

Cade dal letto di una clinica e dopo qualche giorno muore. Ora la Procura di Rimini ha aperto un’inchiesta per verificare se vi siano delle responsabilità mediche.
La vittima è un 42enne, residente a Pieve Santo Stefano (Arezzo), che, dopo essere stato sottoposto a un delicato intervento alla testa, è stato portato in una clinica privata di Rimini per iniziare la fisioterapia. Ed è qui che si è verificato l’incidente.

Durante la seduta del 30 settembre l’uomo è caduto, mentre il fisioterapista lo stava posizionando sul lettino. Inizialmente la caduta era sembrata banale, avendogli provocato apparentemente solo lesioni superficiali al volto e al naso. Per precauzione la dottoressa aveva comunque richiesto una tac, programmata dal radiologo il giorno successivo, ma nella notte la situazione è precipitata: al mattino l’uomo è stato trasportato all’Ospedale Bufalini di Cesena dove è stato sottoposto a una serie di accertamenti che hanno evidenziato una gravissima emorragia cerebrale. Nonostante i tentativi dei medici di salvargli la vita, l’uomo è deceduto il 3 ottobre.

Il magistrato ha aperto un fascicolo per omicidio colposo che vede attualmente due indagati: la dottoressa che si era occupata del 42enne dopo la caduta e il fisioterapista che lo aveva in carico. Si dovrà accertare se l’emorragia che l’ha ucciso sia stata provocata dalla patologia per la quale ha subito l’intervento o se sia stata causata invece dalla caduta accidentale.

Dubbio che non sarebbe stato chiarito nemmeno dall’autopsia: per questo il Pubblico Ministero ha disposto un supplemento di perizia e oggi dovrebbe essere affidato l’incarico all’esperto per fare finalmente luce sull’esatta causa della morte del paziente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here