Home Notizie dal territorio Corriera a fuoco nel Modenese

Corriera a fuoco nel Modenese

Ancora una corriera che prende fuoco. L’ultimo episodio in ordine di tempo è accaduto nella tarda mattinata di oggi, giovedì 12 maggio, intorno alle ore 12.00, lungo via Toggiano a Palagano, in provincia di Modena.

Come si vede dalle foto, il mezzo è stato completamente distrutto dal rogo, che fortunatamente non ha visto il coinvolgimento di persone. Non si registrano dunque né feriti né intossicati. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco: da stabilire che cosa abbia provocato l’incendio.

AGGIORNAMENTO – comunicato stampa SACA: “SACA comunica che questa mattina, alle ore 12:00 circa, un autobus fuori servizio è stato interessato da un incendio ed è andato completamente distrutto. Nessuna persona è rimasta coinvolta nell’episodio. Il mezzo era parcheggiato dalle ore 08:00 circa nel piazzale del deposito di Palagano, dopo aver terminato il servizio effettuato sulla linea 615. Alle ore 11:30 circa un dipendente che transitava dal deposito non ha riscontrato alcun segno particolare: il mezzo era fermo e senza alcuna apparente anomalia.

Verso le ore 12 un automobilista che transitava dalla via adiacente al deposito notava del fumo uscire dal mezzo in questione. In quel momento il deposito non era presidiato da parte del personale, pertanto il cittadino ha avvisato autonomamente i Vigili del Fuoco che sono prontamente intervenuti sul posto. Purtroppo, però, l’incendio si era già propagato a tal punto da coinvolgere interamente il mezzo, che è quindi andato completamente distrutto.

Il mezzo è stato immatricolato nel 2004; a novembre del 2021 era stato affidato in comodato d’uso a SACA, che ne ha curato regolarmente la manutenzione ed ogni aspetto operativo senza registrare particolari problematiche. Le cause dell’incendio, al momento, sono in corso di accertamento.
SACA ringrazia i Vigili del Fuoco, che hanno operato con la consueta prontezza e competenza e rivolge un sentito ringraziamento anche al cittadino che ne ha richiesto l’intervento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here