Home Notizie dal territorio Da Londra a Varese in bici per il padre morto di coronavirus

Da Londra a Varese in bici per il padre morto di coronavirus

Il padre si ammalò lo scorso mese di marzo in piena pandemia e lui, Stefano Mazzucchelli, gli aveva promesso che se fosse guarito si sarebbe recato in bicicletta da Londra, dove vive, a Lonate Pozzolo (Varese), paese della famiglia.

Il padre Carlo purtroppo non ce l’ha fatta, il coronavirus non gli ha lasciato scampo, nonostante inizialmente le sue condizioni non sembrassero così gravi. Ma lui ha deciso di onorare ugualmente la promessa fatta al genitore e di recarsi nella frazione di Tornavento, dove vive la madre, guarita dopo aver contratto, pure lei, il Covid-19. L’arrivo di Stefano, partito da Londra una settimana fa, è atteso per domani pomeriggio e ad aspettarlo nella piazza principale, insieme alla cittadinanza, ci sarà anche il sindaco Nadia Rosa.

Carlo Mazzucchelli, che avrebbe compiuto 70 anni in settembre, è una delle quattro persone di Lonate Pozzolo uccise dal coronavirus e in occasione della sua morte avvenuta di mercoledì, ma appresa dalla famiglia solo il sabato, il sindaco scrisse un comunicato molto duro, poi pubblicato anche su Facebook (“Pur comprendendo le difficoltà che il mondo sanitario sta vivendo in questa situazione, è intollerabile che un ospedale si sia dimenticato di avvisare i familiari della morte del loro caro. E’ doloroso avere la notizia del lutto che ti ha colpito, ma è inaccettabile che questa notizia arrivi tre giorni dopo il fatto”). (fotografia di repertorio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here