Home Notizie dal territorio Infermiere 35enne e pasticciere 31enne muoiono nel sonno

Infermiere 35enne e pasticciere 31enne muoiono nel sonno

Muore a soli 31 anni nel sonno. La tragedia è accaduta a Prato: Mattia Van Glabbeek, di madre italiana e padre olandese, lavorava come pasticciere in un bar della zona San Giusto. Nella mattinata di domenica scorsa, 22 maggio, il giovane è stato trovato senza vita nel suo letto dopo che alcuni amici erano andati a cercarlo. Lo riporta la stampa locale.

Sono stati subito chiamati i soccorsi ma il medico, giunto sul posto, non ha potuto far altro che constatarne il decesso.
Sul corpo del pasticcere 31enne, ex rugbista, è stata disposta l’autopsia per fare luce sull’esatta causa del decesso. Tutto lascia pensare si sia trattato di un malore, probabilmente di natura cardiaca, che non gli ha lasciato scampo.

E nella mattinata di lunedì 23 maggio Alessandro Limoncelli, infermiere di 35 anni, è stato trovato morto nella sua abitazione di Bettolelle, frazione di Senigallia, in provincia di Ancona. L’uomo è stato trovato nel suo letto, ormai senza vita, da un familiare. Anche in questo caso è stata disposta l’autopsia. (fotografia di copertina: nell’immagine a sinistra Alessandro Limoncelli, in quella a destra Mattia Van Glabbeek, dai rispettivi profili Facebook)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here