Home Notizie dal territorio Modena: un caso di West Nile, virus trasmesso dalla zanzara comune

Modena: un caso di West Nile, virus trasmesso dalla zanzara comune

Una persona è stata ricoverata presso il Policlinico di Modena dopo avere contratto il virus West Nile Disease, la febbre del Nilo trasmessa dalle zanzare comuni (Culex Pipiens).
Lo ha reso noto l’Azienda Usl di Modena in un comunicato stampa.
Si tratterebbe di una 70enne di Carpi con patologie pregresse e si trova ricoverata in terapia intensiva.

Nella nota si ricorda che “lo scorso 28 luglio la Regione Emilia-Romagna ha classificato la provincia di Modena come “livello 2 – zona con probabilità di epidemia bassa/moderata”: l’applicazione delle misure previste dal Piano Regionale per il contrasto alle arbovirosi prevede l’incremento delle attività di comunicazione alla popolazione e l’attivazione di interventi preventivi con adulticidi presso aree verdi dove siano in programma manifestazioni in ore serali e notturne”.
L’azienda Usl di Modena ricorda anche l’importanza di proteggersi dalle punture di zanzara, per evitare l’infezione, precisando che la zanzare comune, a differenza di quella tigre, è presente ovunque in orari serali.

Sottolinea inoltre che “l’infezione da virus West Nile in un’elevata percentuale di casi (circa 80%) decorre in modo assolutamente asintomatico. Nel restante 20% si può manifestare con sintomi di modesta entità, sovrapponibili a quelli di numerose altre tipologie di malattie virali e per i quali sono sufficienti le normali misure terapeutiche gestibili al domicilio del paziente. Occasionalmente, soprattutto per i soggetti più fragili (anziani e/o affetti da patologie croniche rilevanti), l’infezione è causa di sintomi di notevole gravità (soprattutto a carattere neurologico) che richiedono assistenza presso reparti ad elevata specializzazione e intensità di cura e che possono anche avere esito infausto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here