Home Notizie dal territorio Salvato maremmano in condizioni precarie nelle campagne mantovane

Salvato maremmano in condizioni precarie nelle campagne mantovane

Come cuccia aveva solo un frigo. Attila, un pastore maremmano di 50 kg, viveva all’interno di un piccolo recinto in condizioni precarie, nella campagne mantovane, ed è stato tratto in salvo dai volontari dell’associazione animalista Una Luce Fuori dal Lager di Uboldo, Varese.

Sulla pagina Facebook dell’associazione vengono documentate tutte le fasi del salvataggio dell’animale di cui si è occupata personalmente la Presidente Cristina Cozzi. Attila è stato sedato e poi trasportato con l’ambulanza veterinaria nel rifugio nel Varesotto per essere curato e poi affidato ad un’altra famiglia.

Come riportato da Saronnonews.it, il maremmano è stato trovato con un occhio compromesso, otite perforante, non riusciva a camminare e a fare i bisogni perché aveva blocchi di terra ed escrementi nel pelo che glielo impedivano.
L’associazione ha dato vita ad una raccolta fondi per Attila, sotto terapia farmacologica, e ha denunciato i proprietari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here