Home Notizie dal territorio Si sente male in volo, effettua un atterraggio d’emergenza, poi muore

Si sente male in volo, effettua un atterraggio d’emergenza, poi muore

Era al comando di un biplano storico degli anni ’30 Tiger Moth quando si è sentito male, accusando un malore. A bordo del velivolo c’era anche un passeggero e stavano girando alcune riprese del film “L’isola che non c’è. La vera storia di Peter Pan”. Lo riporta la stampa locale.

A quel punto il pilota, Renato Fornaciari, 73 anni, originario della provincia di Parma, ma residente da diverso tempo in Trentino, ha deciso di effettuare un atterraggio di emergenza sulla pista dell’aeroporto Romeo Sartori di Asiago (Vicenza), mettendo in sicurezza il mezzo e dunque anche la persona che era con lui, per poi accasciarsi sui comandi, stroncato da un arresto cardiaco che gli è stato fatale.
È accaduto nella mattinata di ieri, lunedì 23 maggio.

L’aereo ha finito la sua corsa sull’erba ma il passeggero non ha riportato alcuna ferita. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco e del personale dell’aeroporto che hanno tirato fuori il pilota dalla cellula dell’aereo, poi hanno iniziato a praticare le manovre di rianimazione in attesa dei sanitari del 118. Per il 73enne non c’è stato però nulla da fare: l’uomo è deceduto. Il passeggero era un addetto alle riprese, illeso ma sotto shock. Sul posto sono giunti anche i Carabinieri. (fotografia di repertorio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here